LUTERANA

NAPOLI– Si è tenuta, presso la Chiesa Luterana di Via Carlo Poerio 5, la conferenza stampa di presentazione delle attività della Comunità Luterana a Napoli in occasione del 500° anniversario della Riforma.

Hanno preso la parola Riccardo Bacharach, Presidente della Comunità evangelica luterana di Napoli, che ha parlato della figura di Lutero a 500 anni dalla Riforma che ha sancito la fine del Medioevo e l’inizio dell’era moderna. Un uomo coraggioso e fortunato che, con la sua opera, ha dato il via ad una rivoluzione culturale e politica. Culturale perché nelle immagini e nelle opere d’arte si respira il cambiamento, così come nel linguaggio perché per la prima volta un testo importante come la Bibbia è stato tradotto in una lingua diversa dal latino ovvero il tedesco. Politica perché si è dato il via ad un confronto ideologico. È poi intervenuta Cordelia Vitiello, ideatrice e coordinatrice del progetto “Napoli incontra la Riforma”, che ha illustrato come è nata l’idea e presentato le diverse iniziative: da visite guidate a convegni, da mostre a concerti di musica. A sottolineare il buon rapporto con le istituzioni il Sindaco Luigi De Magistris che si è dapprima soffermato sulla figura di Lutero definendolo un uomo di libertà e poi ha parlato delle attività della Chiesa Luterana a Napoli, che lui quando può segue con interesse, e sul fatto che il cambiamento non bisogna aspettarlo ma esserne parte. È stato proiettato poi il trailer del docu-film “La Riforma incontra Napoli”, Michelangelo Ragni e Maria Giovanna Iavazzi hanno raccontato le varie fasi della lavorazione della pellicola che sarà poi proiettata nei diversi eventi.  Hanno poi preso la parola i vari responsabili di tutti i progetti che si legano all’iniziativa dando appuntamento alle rispettive attività sul territorio.Il primo evento in calendario, che inaugura le attività, si svolgerà L’11 Marzo con una visita guidata alle Rampe San Giovanni Maggiore ore 10.00-12.30 in collaborazione con Progetto Museo (prenotazione obbligatoria allo 081/440438).Fino al 13 MARZO  dialuoghi luoghi di incontro, di libertà, di accoglienza presso Palazzo Gravina, via Monteoliveto n. 3, Napoli.Mostra di 20 progetti elaborati durante un workshop di progettazione di uno spazio interno/interiore nelle cave limitrofe alle Catacombe di San Gennaro dei poveri alla Sanità di Napoli. (info: 335 6196432 Nicola Flora.Visite guidate anche il 18 Marzo da Piazza San Gaetano e il 25 Marzo presso il Complesso degli Incurabili Via Maria Longo 50, Napoli. Le visite guidate, orario 10-12,30, sono in collaborazione con Progetto Museo. Per tutti gli eventi la prenotazione è obbligatoria allo 081 44 04 38.Ogni camminata finisce poi a Sant’Aniello sulla collina di Caponapoli, luogo simbolico di questa stagione, dove tra villanelle e corti, il pubblico potrà rivivere brani di storia vissuta e incontrare i personaggi che hanno fatto la storia della città nel Cinquecento con la proiezione relativa ad ogni tappa preceduta da musica dal vivo con Villanelle del ‘500 eseguite dal Maestro Angelo Tuorto (cordofoni e arrangiamenti) e Paola Paradisi (voce e chitarra battente). In collaborazione con “diffusione teatro” di Torre Annunziata sotto la guida di Edoardo Zampella per il laboratorio propedeutico di portamento di scena.Il lavoro teatrale per la realizzazione del film è a cura dell’Associazione Culturale Aphoderma in collaborazione con l’Associazione Scena Sperimentale Gennaro Vitiello.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments