3Y4A4337

NAPOLI – Riportare l’arte e la creatività in una dimensione di laboratorio. A Napoli, nella zona Chiaia, tra negozi, locali alla moda e botteghe artigianali è nato un piccolo polo delle arti manuali: I Laboratori Creativi di Artemisia. Venerdì 23 marzo a Largo Sant’Orsola a Chiaia n. 3, alle 18 s’inaugura la sede dell’Associazione, presieduta da Giovanna Cretella. “Uno spazio dove, dal lunedì al sabato si tengono corsi “handamade” – spiega la Presidente – un ritorno a quelli che un tempo chiamavamo «i lavori della nonna», ma che in realtà sono da intendere in modo molto più ampio: conoscenza per le nuove generazione e rilancio dei lavori artigianali”.

Il lunedì, mercoledì e venerdì si va a lezione di uncinetto con Mirtilla, l’esclusivo brand ideato da Paola Anna Gelfi, dove si realizzano originali modelli di bag fatti a mano. Alla guida c’è anche Giovanna Cretella rappresentante “Mirtillina” per la città di Napoli. E poi ci sono i corsi di uncinetto di base e di ferri. Il mercoledì è la volta dei corsi di infeltrimento ad ago e di moosegummy/fommy, il nuovo materiale che ha ormai sostituito il vecchio cartoncino. Si è diffuso negli ultimi anni, perché versatile e sicuro per i lavori creativi dei bambini. Si può facilmente ritagliare, cucire, modellare, pitturare, incollare ed è utilizzato in molte scuole per i famosi “lavoretti”. Il martedì e venerdì c’è il cucito creativo e quello delle tecniche di decorazione: shabby chic-pittura e decoupage a diversi livelli. Il lunedì e il giovedì tocca agli appassionati di taglio e cucito “metodo Zanetti”. Il sabato è tutto dedicato ai workshop per i bambini con I Laboratori Creativi di Artemisia junior: pittura, decorazione, creazione e tanto altro. Grande attenzione è dedicata ai più piccoli, perchè possano ogni tanto distogliere gli occhi da tablet e video games e lavorare di fantasia.

Questo è il luogo adatto a chi vuole scatenare curiosità e creatività e agli amanti dell’handmade – spiega Giovanna Cretella – i nostri corsi sono rivolti a tutti, adulti, bambini, a chi è già dotato di tecniche di base e a chi vuole imparare un’arte manuale. Abbiamo infatti intenzione di riprendere tutte le attività artigianali/manuali caratteristiche del nostro territorio, che stanno andando nel dimenticatoio, soprattutto per le nuove generazioni. L’obiettivo è far conoscere l’artigianato puro, in particolare quello made in Naples, ma con uno sguardo sempre rivolto alla modernità”.

L’associazione è composta dalle docenti: Stefania Schimizzi, Mitzy Groppi, Imma Del Monaco, Rosa Scuotto, Antonella Zanetti. Spazio anche al corso di pittura tecnica “one stroke” a cura di Marzia Di somma, che si tiene una volta al mese. Alla festa di presentazione sono invitati adulti e bambini e anche i finger food di E.P. spa, azienda leader della ristorazione italiana, saranno ispirati alle arte manuali.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments