vera

NAPOLI (di Vera Muscerino)- L’impegno nel settore umanitario e sociale ripaga e stavolta a beneficiarne è stato l’Istituto statale Isabella d’Este-Caracciolo di Napoli. Il progetto umanitario F.I.R.S Thermae ha difatti provveduto a devolvere un importo netto pari a 1520 euro all’ISIS d’Este-Caracciolo per l’attivazione di piccoli premi studio, in denaro, da destinare ai diplomati più meritevoli nell’indirizzo Servizi Socio-Sanitari nell’anno scolastico in corso.

Sono anni ormai che il Dirigente Scolastico, la dott.ssa Giovanna Scala, guida l’ISIS d’Este-Caracciolo verso una direzione socio-culturale che ben rispecchia il piano formativo di una scuola la cui storia parla da sé, nel campo della moda così come in quello gastronomico e commerciale. Da sempre punto di riferimento nell’istruzione e nella formazione del cuore partenopeo, il d’Este-Caracciolo, coi suoi ben nove indirizzi (Sistema moda, Produzione tessile/sartoriale, Alberghiero, Tecnico per la grafica e la comunicazione, Socio Sanitario, Commerciale, Promozione pubblicitaria, Tecnico per il Turismo e Industria orafa), ha vissuto il coinvolgimento nella manifestazione, cui ha partecipato con notevole dinamismo ed entusiasmo.

Un progetto Internazionale sul Termalismo partito nel 2008, quello che ha condotto alla nascita dell’Associazione F.I.R.S Thermae (Formazione Interdisciplinare, Ricerche e Scienze Termali), attualmente inserita nell’Anagrafe Nazionale di Ricerche del MIUR (Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca Scientifica), che ha scelto di sostenere l’Istituto Isabella d’Este-Caracciolo e il suo progetto di premi studio agli studenti meritevoli.

F.I.R.S Thermae è un’associazione senza fini di lucro che collabora con strutture universitarie, aziende e comprensori termali presenti in Italia, Francia, Germania, Spagna, Florida, Stati Uniti, ecc. Mission dell’associazione, oltre alla validazione scientifica dei mezzi curativi termali, una forte componente umanitaria e sociale correlabile. A tal proposito, otto anni fa, l’associazione ha ideato una manifestazione denominata “Arcobaleno della vita”, con la finalità di raccolta fondi a favore di un progetto umanitario, di anno in anno sempre diverso, che i soci di F.I.R.S Thermae decidono di portare avanti. Negli anni precedenti, l’associazione ha sostenuto vari progetti come un’Associazione di donne del Burkina Faso, CBM Italia Onlus, l’Associazione di promozione sociale CODA ITALIA, l’Associazione “Donna”, e tanti altri.

Per il 2017 l’Arcobaleno della vita ha visto coinvolto l’Istituto d’Este-Caracciolo, una scuola che il D. S. Giovanna Scala dirige in un territorio non proprio facile, nella misura in cui sono tanti i ragazzi che la frequentano che provengono da zone disagiate del napoletano. Sono state proprio le problematiche del territorio e la tenacia nel fronteggiare tali difficoltà ad opera della dott.ssa Giovanna Scala, a far sì che i soci di F.I.R.S Thermae decidessero di devolvere alla scuola in questione quanto raccolto durante la manifestazione. La kermesse ha avuto luogo a Bacoli, il 27 gennaio, presso la suggestiva location delle Terme Stufe di Nerone che ha messo a disposizione il suo salone per le feste. Varie le personalità del mondo culturale, scientifico e professionale che hanno partecipato a una serata animata musicalmente dai DAUDIA, accompagnati dalla Part Time Band e dall’associazione culturale ARTeMIDE che, nelle persone degli attori Arturo Delogu e Luisa Perfetto, ha offerto una rappresentazione teatrale sui Campi Flegrei, richiamando la sensibilità dei presenti a tematiche sempre vive.

Un evento a tutto tondo in cui non sono mancati interessanti e gratificanti cadeaux per i presenti: importanti strutture hanno offerto dei premi che sono stati messi in palio durante la manifestazione, come le Terme di Telese (BN), le Terme Regina Isabella-Ischia (NA), le Terme Giardini Poseidon-Ischia (NA), le Terme di Lurisia in Mondovì (CN) e le Terme Stufe di Nerone di Bacoli (NA).

I parrucchieri Francesco De Matteo di Arco Felice e Ciro e Luigi Maddaluno di Pozzuoli hanno, inoltre, messo a disposizione dei coupon per l’effettuazione gratuita di pieghe e tagli; la Ferrero ha offerto due nutellotti e un cesto pieno delle sue leccornie.

Durante la serata è stata distribuita l’ottima acqua minerale di Lurisia e le sue bibite e, a tal proposito, la prof.ssa Maria Costantino, Presidente dell’associazione F.I.R.S. Thermae, ha effettuato un breve intervento scientifico divulgativo dal titolo “Le acque minerali: cosa sapere per il proprio Ben-Essere”.

Musica, premi, spettacoli teatrali, acqua pura e, naturalmente, anche una raffinata cena light, preparata e servita con maestria proprio dai ragazzi dell’Istituto Isabella d’Este-Caracciolo, che da semplice beneficiaro è divenuto parte integrante e attiva della riuscita della manifestazione stessa, dimostrando ancora una volta di essere scelto in progetti come questo per la sua professionalità e determinazione.

Non resta che attendere gli esami di Stato: tra qualche mese saranno noti i nomi degli studenti più meritevoli che saranno scelti come beneficiari dei premi studio…In bocca al lupo!

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments