logo_orientasud

NAPOLI – Partire dalle idee che i ragazzi delle scuole del Sud Italia hanno messo insieme per partecipare al concorso “Città e Lavoro: le Mie idee” – promosso dalla Fondazione Italia Orienta e dall’Ordine dei Giornalisti della Campania per dare voce ai giovani sui temi del Lavoro e degli spazi di espressione e socializzazione in città – per riprogrammare anche la politica nel settore della scuola e della formazione.

È questa la sfida che l’assessore all’istruzione, politiche sociali e sport regione Campania, Lucia Fortini ha lanciato al presidente della Fondazione Italia Orienta, Mariano Berriola. “Partiamo da loro – ha precisato la Fortini, durante il convegno inaugurale che si è svolto questa mattina alla Mostra d’Oltremare di Napoli – per sviluppare nuove idee e per riorganizzarci. Raccogliamo i loro progetti e capiamo come svilupparli insieme”. “La Regione – ha precisato l’assessore – si è impegnata a dare abbonamenti gratuiti per il percorso scuola-casa. Abbiamo aperto 454 scuole di pomeriggio non solo per studiare ma anche per fare attività come il teatro o lo sport. Stiamo inoltre lavorando sull’innalzamento delle competenze per far diventare i ragazzi campani sempre più bravi. Il nostro appello oggi è: conquistateci, le istituzioni sono vostre, quindi abbiate la capacità di organizzarvi e di portarci le vostre idee”.“Finalmente si sta sviluppando la consapevolezza in più ambiti professionali che l’orientamento non viene dopo, ma è parte integrante delle scuole”, ha precisato Annamaria Palmieri, assessore alla scuola e all’istruzione Comune di Napoli. “La nostra amministrazione è convinta che si può cambiare il mondo, che il Sud non può e non deve stare sempre dietro al Nord. Il concorso “Città e Lavoro: le Mie idee”, dimostra l’amore che gli studenti napoletani hanno per la propria terra, la voglia di inventarsi e di creare il proprio lavoro”.Nel pomeriggio, alle 15.00, è previsto l’intervento del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, Giuliano Poletti per parlare degli interventi previsti in stabilità dal Governo in favore del Mezzogiorno e incontrare i ragazzi presenti al Salone, impegnati nell’alternanza scuola/lavoro.Orientasud si svolge con il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, di Camera, Senato, Regione Campania e Comune di Napoli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments