ACERRA- Diagnosi precoce, prevenzione e terapie innovative, mediche e chirurgiche, contro il piede diabetico: è questa la missione del nuovo ambulatorio di Villa dei Fiori di Acerra, struttura accreditata della Asl Napoli 2 nord.All’inaugurazione hanno assicurato la propria presenza il governatore della Regione Campania Vincenzo de Luca, il suo consigliere per i temi legati alla Sanità Enrico Cioscioni ed il commissario della Asl Napoli 2 Nord Antonio D’Amore. 

  “Il Piede diabetico – avverte Rosario Mancusi, lo specialista che dirige l’Unità operativa di Chirurgia vascolare ed Endovascolare della struttura sanitaria acerrana – è una delle conseguenze più comuni del diabete e, se non curata adeguatamente, evolve verso la necrosi con necessità di amputazione delle estremità colpite. Nei centri che si sono specializzati nella cura del piede diabetico è stata rilevata una riduzione significativa del numero di amputazioni maggiori. Il piede diabetico è comunque nella maggior parte dei casi la punta di un iceberg al di sotto del quale coesistono un insieme di altre patologie, legate direttamente o meno al diabete, che necessitano a loro volta di essere curate contemporaneamente al piede”.Mancusi coordina un percorso diagnostico-terapeutico per la diagnosi e cura del piede diabetico ed il trattamento delle ulcere degli arti inferiori che accompagna il paziente dalla diagnosi fino alla guarigione. Oltre all’unità operativa di Chirurgia vascolare, a seconda della complessità del problema, vengono coinvolte competenze specialistiche di branche diverse come per esempio quelle ortopediche, chirurgo-plastiche, infettivologiche, diabetologiche, riabilitative, chirurgiche vascolari,  tutte specialità presenti e regolarmente accreditate presso il Presidio di Acerra.Qui il paziente viene indirizzato nel percorso terapeutico più idoneo (rivascolarizzazione, chirurgica del piede, calzatura da prevenzione primaria o secondaria, trattamento podologico e riabilitazione), con successivi controlli ambulatoriali o il ricovero.Villa Dei Fiori è l’unica struttura accreditata della Provincia di Napoli autorizzata per le attività di Pronto Soccorso in un iter che ha prodotto l’inserimento della struttura nel circuito pubblico dell’emergenza della Asl Na 2 Nord quale presidio di emergenza/urgenza di secondo livello. L’attività in emergenza/urgenza assicura oltre al Pronto Soccorso a ciclo continuo, l’Interventistica Cardiologica e vascolare h 24, il Pronto soccorso ostetrico, la Rianimazione e Terapia intensiva, la Terapia intensiva neonatale, la traumatologia e la Terapia intensiva cardiologica per un totale di 248 posti letto. “piede diabetico”, complicanza che comporta il maggior numero di ricoveri ospedalieri e per la quale risultano i costi più ingenti.L’Organizzazione Mondiale della Sanità prevede un importante incremento nel numero di soggetti diabetici nei prossimi anni, fino ad arrivare a circa 380 milioni di pazienti nel 2025. Circa l’80% delle amputazioni non traumatiche degli arti inferiori sono oggi  effettuate su soggetti diabetici, e la presenza di una ulcera del piede ne è il fattore premonitore più importante.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments