2215587_sun

NAPOLI – E’ l’Archeologico Nazionale di Napoli il primo museo al mondo a lanciare un videogame che amplia, soprattutto alle giovani generazioni, la fruizione delle splendide collezioni vistabili nella storica struttura partenopea.Battezzato “Father and Son”

e realizzato in lingua italiana e lingua inglese, il videogioco sarà rilasciato gratuitamente e senza contenuti pubblicitari a marzo 2017 su Apple Store e Google Play. Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli (Mann) avrà un ruolo cruciale nella storia del gioco, con le sue celebri opere e l’architettura dei suoi luoghi, divenendo fulcro di piccole e grandi storie attraverso il tempo.L’ambientazione sarà, naturalmente, quella della città di Napoli. Si pensi che per realizzare il videogioco sono state disegnate a mano ben tre chilometri di strade partenopee lungo le quali si potranno incontrare 10 personaggi le cui avventure saranno accompagnate da musiche originali.I contenuti del videogioco sono stati ideati di concerto con il direttore del Mann, Paolo Giulierini, e con il professor Ludovico Solima, dell’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli, che ha contribuito alla redazione del “Piano Strategico 2016-2019” del Museo, nel quale era stata già indicata l’esigenza di arrivare a nuovi pubblici attraverso la tecnologia e la rete, in una prospettiva di audience engagement, ovvero di coinvolgimento attivo del visitatore.

{youtube}l_HYe9EfKG8{/youtube}

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments