m2

SAN GIORGIO A CREMANO- Dopo la finale provinciale dei Campionati Studenteschi di corsa campestre che hanno portato in città oltre 350 ragazzi e la cui premiazione  è avvenuta questa mattina alla presenza del vice-sindaco Giovanni Marino, San Giorgio a Cremano pensa alla “Formazione Sportiva”.

Sabato 5 marzo, dalle 9 alle 13, presso il salone degli specchi di villa Bruno, avrà luogo un SEMINARIO DI PRIMO SOCCORSO, rivolto ai dirigenti ed ai soci delle società ed associazioni sportive dilettantistiche del territorio.  L’evento, organizzato dall’assessorato allo Sport guidato da Ciro Sarno in collaborazione con Croce Rossa Italiana, vuole permettere di acquisire le competenze di base che consentono di mettere in atto i primi soccorsi in situazione di infortunio e malore, affinché si possa agire tempestivamente in sicurezza attivando  il soccorso sanitario professionale e garantendo assistenza in attesa dell’arrivo dei professionisti.”La collaborazione tra la Città di San Giorgio a Cremano e la Croce Rossa Italiana  è costante – afferma il sindaco Giorgio Zinno – da sempre ci avvaliamo della competenza di volontari e professionisti  per formare la nostra comunità alle attivitàdi volontariato legate al soccorso.  Vista la centralità dello Sport per la nostra città – conclude – ci è sembrato doveroso offrire alle innumerevoli società sportive dilettantistiche che animano il nostro territorio la possibilità di accedere alla formazione, senza dover andare in altre città, ma direttamente a casa nostra”.”San Giorgio si conferma sempre più la Città dello Sport – spiega l’assessore Ciro Sarno – con la presenza di numerosi atleti in varie discipline: calcio, basket, tennis, danza ecc…e perchè ospita periodicamente competizioni nazionali come le partite di pallacanestro dell’Azzurro Napoli Basket o i campionati di judo e ginnastica artistica. Per questo abbiamo ritenuto opportuno completare il percorso con la formazione rispetto al tema del Primo Soccorso, rivolto alle società sportive che fanno emergere spesso atleti professionisti nel panorama nazionale e non “.  

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments