organizzatori_evento_professori_Ciro_Esposito_e_Alessandro_Settimi

NAPOLI – Si è chiuso a Napoli la tre giorni dedicata all’alta formazione per la chirurgia mini-invasiva urologica per le patologia pediatrice, a cura dell’Università di Napoli Federico, con il “Masterclass Europeo di Urologia Pediatrica” ed il “Corso Avanzato di laparoscopia urologica pediatrica”.

Per l’occasione sono giunti in città circa 60 medici proveniente da 10 nazionalità diverse di Europa, Asia ed Africa. Un successo che testimomia come in questo campo la sanità campana sia riconosciuta come eccellenza internazionale. L’elevato numero di iscrizioni ha reso necessario programmare un secondo corso all’inizio del prossimo anno. Entrambe le iniziative, che si sono tenute presso il Centro di Biotecnologie dell’ospedale Cardarelli di Napoli, sono state organizzate con il patrocinio della Società Europea di Urologia Pediatrica (ESPU) e della Società Europea di Laparoscopia Pediatrica (ESPES) e sono state dirette da Alessandro Settimi e Ciro Esposito, ordinari di chirurgia pediatrica presso l’Università di Napoli Federico II. <<Sono soddisfatto dell’intera iniziativa – afferma il professore Ciro Esposito, presidente della Società Europea di Laparoscopia Pediatrica (ESPES) – e l’affluenza testimonia l’importanza del nostro lavoro. La peculiarità del nostro corso consiste nell’utilizzare tali tecniche per le procedure urologiche in età pediatrica. I bambini ne hanno un immenso vantaggio, poiché quanto più piccola è l’incisione che viene fatta, tanto minore è il dolore nel post-operatorio>>.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments