NAPOLI – Lo streaming ha rivoluzionato il mondo dell’intrattenimento. Film, serie TV, corsi, musica e giochi sono disponibili online, sempre e ovunque. Da qualunque parte del mondo ci si colleghi, giorno e notte, si può accedere a una vasta gamma di offerte.
Di cosa si tratta esattamente?

L’identikit dello streaming

La parola ‘streaming’ deriva dall’inglese ‘to stream’ che significa ‘scorrere’. Fa riferimento al flusso ininterrotto di video e audio, fruibile tramite Internet. Non sono più necessari hardware, come lettori DVD o videocassette. Non è nemmeno più necessario il download del contenuto.

I contenuti per lo streaming

Quali contenuti che è possibile vedere in modalità streaming?

1. Film

I film e le serie TV sono forse i contenuti più gettonati per la visione in streaming. Grazie ai colossi dell’intrattenimento online e a una rete Internet molto veloce, è possibile guardare ore di intrattenimento video senza interruzioni.

2. Musica

Anche la musica è disponibile in modalità streaming. Questo fenomeno ha dato una frenata al download illegale di file mp3. Oggi la musica si ascolta tramite i fornitori di contenuti audio, disponibili sia nel piano free con pubblicità che a pagamento con ascolti illimitati.

3. Giochi

La tecnologia streaming ha raggiunto anche il modo dei videogame. Sul web sono disponibili gameshow di ogni categoria: ci sono gli sparatutto, i picchiaduro, i MOBA e anche gli intramontabili game della sala giochi. I casino live si avvalgono di una evoluzione della tecnologia streaming, ossia del live streaming: ci si connette a una sessione di gioco dal vivo, con un croupier a dirigere il gioco per sentire tutta l’adrenalina del giocare real time con altri utenti.

4. Corsi

Connettendosi alla rete, è possibile seguire in modalità streaming anche corsi e webinar. I corsi possono essere on demand, fruibili in ogni ora del giorno e della notte. Oppure possono essere presenti in versione live streaming: ci si connette a una classe virtuale, per seguire in real time una lezione insieme ad altri studenti.

Cosa serve per la tecnologia streaming

Non servono costosi hardware per accedere ai servizi in streaming. È sufficiente disporre dei seguenti requisiti:

• Un qualsiasi dispositivo in grado di connettersi;
• Una rete Internet veloce;
• L’abbonamento al provider del proprio servizio preferito.

Il contenuto viene immediatamente visualizzato sul proprio device, con un leggerissimo ritardo, che prende il nome di buffer.

La tecnologia della leggerezza

Lo streaming è la tecnologia che ha reso leggero il mondo dell’intrattenimento. I dati sono conservati sulle cosiddette ‘nuvole’, enormi banche dati consultabili online. Basta accedere al server, per avere a disposizione un catalogo vasto e diversificato di contenuti.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments