CREATTIVA

NAPOLI – Continua la crescita in terra partenopea di Napoli Creattiva, evento di Promoberg Fiera Bergamo dedicato alle arti manuali, all’hobbistica e al bricolage. L’ottavo appuntamento alla Mostra d’Oltremare di Napoli, dopo il nuovo record d’imprese – 104 espositori (+4% rispetto ad un anno fa), provenienti da 15 regioni italiane e da 4 paesi stranieri – ha conquistato anche il record di pubblico: 24mila (+14%) le appassionate che hanno invaso con il consueto entusiasmo i padiglioni 5 e 6 del polo fieristico napoletano.

L’ennesimo successo davanti al Golfo di Napoli, sommato a quelli ottenuti nelle due edizioni semestrali a Bergamo, consolida ulteriormente Creattiva quale manifestazione nazionale di riferimento per la filiera delle arti manuali “fai da te”.
“Anche quest’anno Napoli ha risposto alla grande al richiamo di Creattiva – commentano Stefano Cristini e Carlo Conte, rispettivamente Direttore di Promoberg e Project manager per Promoberg della manifestazione -.

Un evento che, oltre ad esporre il meglio della produzione e dei servizi del settore, propone centinaia di appuntamenti (tra laboratori, corsi e dimostrazioni), che coinvolgono a 360 gradi il pubblico, vero protagonista di Creattiva. La condivisione d’idee, tecniche e progetti, sommata alle continue novità presentate in ogni nuova edizione, sono alla base del successo della manifestazione.

In tema di sinergie – proseguono Cristini e Conte – ci piace sottolineare la proficua collaborazione con il Comune di Napoli che, oltre a sostenere in generale la manifestazione, ha consentito di sviluppare al meglio in particolare due iniziative legate al sociale e al mondo della scuola, temi che ci stanno molto a cuore. In tal senso ci ha fatto molto piacere la visita effettuata a Creattiva domenica dal sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, che ringraziamo per l’attenzione data alla manifestazione”.

Le due iniziative hanno riguardato, nel primo caso, una ventina di ragazzi diversamente abili (seguiti dalla Onlus La Scintilla di Napoli) che, dopo aver frequentato un laboratorio di Creattiva studiato appositamente per loro, saranno protagonisti di un progetto condiviso atto a favorirne l’inserimento nel mondo del lavoro.

Un ringraziamento va alla filiale italiana di Juki (azienda giapponese leader nel mondo per la produzione di macchine per cucire industriali) che, al termine del laboratorio, ha donato alla Onlus tutti i macchinari necessari per svolgere l’attività lavorativa. Buon successo anche per la seconda iniziativa, che ha concesso l’ingresso gratuito agli insegnanti (oltre 2.000 accreditati), per favorire, anche tramite laboratori, la conoscenza delle arti manuali e il successivo trasferimento di quanto acquisito ai giovani studenti.

Due iniziative importanti che consentono ricadute molto positive per il territorio partenopeo e che rappresentano un esempio significativo di cosa intende Creattiva quando parla di “condivisione”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments