NAPOLI – Al via Natale solidale 2021: sono partiti questa mattina dalla mensa dello stabilimento Atitech di Capodichino Nord i primi furgoni per la distribuzione dei pasti caldi a 200 famiglie dell’area di Secondigliano, San Pietro a Patierno e Arenaccia, a Napoli. Quest’anno Atitech ha raddoppiato garantendo 200 consegne al giorno e prolungando il progetto al 9 gennaio 2022. L’iniziativa nasce dalla collaborazione di Gianni Lettieri, presidente Atitech, con l’associazione Larsec di Vincenzo Strino, con la Banca di Credito Cooperativo presieduta da Amedeo Manzo e con il supporto dei cuochi della catena dei Fratelli La Bufala.

“Purtroppo anche questo Natale è segnato dall’emergenza Coronavirus – ha dichiarato Gianni Lettieri – e visto l’ottimo riscontro dell’anno precedente, abbiamo pensato di non far mancare il nostro sostegno e di prolungare l’iniziativa. La pandemia ha accentuato le disuguaglianze sociali e in molti casi ridotto in condizioni di povertà assoluta tante famiglie, ognuno dovrebbe fare ciò che può e aiutare, soprattutto nei giorni di festa, le persone in difficoltà. Nel 2020 – ha aggiunto Lettieri – ho realizzato un mio desiderio: utilizzare la mensa aziendale a vantaggio dei cittadini della zona meno abbienti. In 16 giorni furono distribuiti 2400 pasti, stavolta faremo di più distribuendone 3800 in 19 giorni e prolungando il progetto al 9 gennaio”.

Ogni giorno è previsto un menù differente, i pasti sono quotidianamente prelevati dalla mensa dello stabilimento Atitech e consegnati, ancora caldi, nelle varie aree grazie al contributo dei 30 volontari della Larsec che a turno si occupano delle distribuzioni. Una catena di solidarietà che si rinnova per aiutare chi vive in condizioni difficili.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments