NAPOLI (di V.M.) – Sono in tanti, i musei, le piazze e altri luoghi noti in tutta Italia che si preparano alla prima edizione Notte della Moda.

Un evento che nella stasera ha visto coinvolti contemporaneamente in tutta Italia gli Istituti Tecnici e Professionali con Indirizzo Moda aderenti alla RETE TAM – Tessile Abbigliamento Moda, il progetto lanciato lo scorso novembre da Sistema Moda Italia (Smi) insieme al Miur con l’obiettivo di creare un più stretto collegamento tra le scuole tecniche professionali e le imprese nell’ambito allargato della moda.

La kermesse dedicata alla moda ha visto protagonisti gli studenti delle scuole coinvolte e inserite nella rete TAM, nata ufficialmente al Miur lo scorso 24 gennaio e il cui scopo è quello di creare una sinergia tra formazione e sistema delle imprese per mantenere alto il livello di competitività del settore tessile, in un periodo di continui cambiamenti, in cui da più voci viene segnalata la fatica nel trovare figure professionali da inserire in azienda.

La Notte della Moda ha inaugurato il fitto calendario di iniziative e progetti che il Comitato Tecnico Scientifico he messo in agenda durante la sua prima riunione ufficiale, tenutasi lo scorso 13 marzo presso l’Istituto Isabella d’Este Caracciolo di Napoli.

Un’iniziativa che in cui gli studenti napoletani, comaschi, siciliani e di tante altre regioni d’Italia hanno messo in scena vere e proprie sfilate di moda, soffermandosi talvolta sull’analisi degli strumenti di ricerca necessari alla realizzazione di un progetto.

Per l’occasione, l’Istituto Isabella d’Este Caracciono di Napoli, il cui il D. S., la dott.ssa Giovanna Scala, è anche rappresentante del sud Italia e delle isole nel CTO della Rete TAM, ha proposto innanzitutto una rassegna video, intitolata “Capsule Collection” che mostrerà una serie di filmati realizzati nei backstages e durante gli eventi di presentazione delle collezioni di abiti e accessori ideati, progettati, creati e indossati dagli studenti, al fine di porre l’attenzione degli studenti sull’importanza dello studio e della ricerca in vista di un progetto da realizzare.

A seguire, dopo la rassegna video, presso le sale del Museo Fashion Design dell’Istituto, saranno riproposti gli abiti realizzati per l’evento “Street ‘ncuoll” che lo scorso 8 giugno ha ammaliato piazza del Gesù inondandola di abiti realizzati ispirandosi alla street art.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments