NAPOLI – Partono dal 17 luglio le immatricolazioni all’anno accademico 2023/2024 all’Università degli Studi di Napoli Federico II. Una novità che anticipa l’iscrizione ai primi anni dei corsi di laurea di 45 giorni rispetto alla tradizionale data del 1° settembre in vigore fino allo scorso anno. L’iniziativa agevola quanti intendono immatricolarsi dando loro più tempo per il completamento della documentazione necessaria.

Inoltre, la data scelta consente l’iscrizione subito a valle degli esami di maturità.

L’anticipazione della data si riferisce esclusivamente alle immatricolazioni. Rimane invariata, infatti, con inizio il 1° settembre, la data per le iscrizioni agli anni successivi al primo.

Anticipare l’apertura delle immatricolazioni è il frutto di un notevole impegno organizzativo dell’Ateneo e rappresenta un ulteriore segnale di attenzione per le esigenze della nostra popolazione studentesca, dando più tempo ai nostri giovani per prendere la giusta decisione’, spiega il rettore Matteo Lorito.

Non varia la data di scadenza del 31 ottobre e non cambiano le modalità di iscrizione. È SegrePass il sistema che permette di accedere ai servizi di immatricolazione e iscrizione alla Federico II da qualsiasi postazione telematica fissa o mobile.

Tutti gli studenti che intendono frequentare un corso di laurea dell’Università degli Studi di Napoli Federico II dovranno utilizzare la procedura di iscrizione in rete accedendovi attraverso SegrepassNaturalmente, la modalità d’iscrizioni telematiche può essere utilizzata solo per immatricolarsi ai corsi di laurea ad accesso libero mentre, per le lauree a numero programmato la procedura si differenzia in termini di modalità e termini di scadenze.

Segrepass è una piattaforma che consente di svolgere online alcune pratiche amministrative previste dall’ Università degli Studi di Napoli Federico II. Per gli studenti dell’Ateneo, consente l’accesso a servizi che mostrano i dati relativi alle loro carriere.

Con la no tax area a 26.000 eurol’Università Federico II offre ai suoi iscritti agevolazioni tra le più vantaggiose rispetto agli altri grandi atenei italiani.

Per determinare l’importo delle tasse da pagare è necessario chiedere il rilascio dell’attestazione ISEEU 2022, che è l’ISEE per il diritto allo studio, presso un CAF – Centro di Assistenza Fiscale o direttamente (on-line) attraverso il Portale dell’INPS.

Il pagamento delle tasse di iscrizione è suddiviso in tre rate, la a prima prevede il versamento del 60% dell’importo entro il 31 ottobre, la seconda, il 20%, entro il 28 febbraio e la terza, il restante 20%, entro il 30 aprile.

Tutte le informazioni relative all’A.A. 2022/2023 saranno reperibili on line in prossimità dell’apertura delle iscrizioni sul sito d’Ateneo agli indirizzi

www.unina.it/didattica e www.unina.it/didattica/sportello-studenti/guide-dello-studente.

Tutti gli stranieri che intendono iscriversi devono invece contattare via mail le segreterie studenti.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments