NAPOLI – La Comunità di Sant’Egidio di Napoli ha voluto destinare 1000 colombe ricevute dal pasticciere Sal Di Riso ai detenuti della Casa Circondariale “Giuseppe Salvia – Poggioreale”. Un gesto di vicinanza e di attenzione ai detenuti che stanno vivendo giorni difficili, lontani dalle famiglie, per l’interruzione dei colloqui resi necessari per preservarli dal rischio del contagio da Covid-19. Oggi a Poggioreale sono reclusi circa 1790 carcerati e fino ad oggi non si è registrato nessun caso di coronavirus. Il pasticciere della costiera amalfitana, già a Natale, in occasione dei pranzi organizzati dalla Comunità di Sant’Egidio, aveva voluto regalare le sue prelibatezze agli ospiti di diversi istituti di pena della Campania.

Le altre 500 colombe sono state distribuite ai senza fissa dimora durante le cene itineranti che in questi mesi di isolamento sociale sono continuate per non lasciare da solo chi vive per strada, e alle tante famiglie in difficoltà che hanno chiesto aiuto, e a cui la Comunità di Sant’Egidio continua a fornire un sostegno alimentare.

La solidarietà è la risposta che incoraggia e restituisce umanità e speranza a chi non riesce a intravedere un futuro davanti a se.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments