NAPOLI – È partito il conto alla rovescia per l’estate e gli italiani stanno già pensando alle loro vacanze in riva al mare, tanto da iniziare a prenotare il proprio lettino sulle spiagge dello Stivale per vivere il litorale senza preoccupazioni e imprevisti anche in alta stagione. A confermarlo è Spiagge.it, il portale di riferimento in Italia per la prenotazione di ombrelloni e la gestione degli stabilimenti balneari, che nei primi quattro mesi del 2022 ha registrato, rispetto allo stesso periodo del 2021, una crescita del 470% in termini di prenotazioni, segno del grande fermento per la stagione che sta attraversando la penisola da nord a sud.

Come ogni anno, i riflettori sono puntati sul mese di agosto, dove si concentrano le ferie e le vacanze scolastiche, che registra il 40% delle prenotazioni totali, e su quello di luglio (30%), ma nel 2022 particolare attenzione è rivolta anche ai mesi di maggio e giugno, per i quali si evidenzia una crescita delle richieste di ombrelloni e lettini rispetto alle stagioni precedenti, segnate dall’emergenza sanitaria.

Quella di quest’anno, quindi, si pone fin da subito come l’estate della ripresa e vede sul podio delle regioni con il maggior numero di prenotazioni Puglia, al primo posto per il secondo anno consecutivo, Campania e Marche. Seguono Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia e Calabria. Diversa la classifica relativa alle ricerche, che incorona, oltre alla Puglia, anche Toscana e Liguria, dove l’interesse degli italiani è in costante crescita.

La destinazione preferita per le vacanze lunghe è il Friuli-Venezia Giulia, che detiene il record nazionale con prenotazioni che in media raggiungono i 30 giorni. Seguono Emilia-Romagna (10 giorni), Marche e Puglia (9 giorni), mentre la durata del relax sotto l’ombrellone si abbrevia in Campania e in Liguria, dove i lettini vengono prenotati in media rispettivamente per 1 e 4 giorni.

“Rispetto all’anno scorso, abbiamo rilevato un aumento esponenziale (circa +500%) delle ricerche online relative alla prenotazione di spiagge e ombrelloni: un segno, questo, della voglia crescente di trovare strumenti per evitare stress e brutte sorprese e per garantirsi un posto in riva al mare anche in alta stagione. Allo stesso tempo, per i gestori questo dato è un’opportunità da cogliere al volo. Il turista infatti sa già dove trascorrere le sue vacanze e online cerca uno stabilimento che possa soddisfare le sue richieste: essere presenti su Spiagge.it vuol dire quindi non solo farsi conoscere, ma anche e soprattutto massimizzare le proprie entrate trasformando l’interesse in una prenotazione”, afferma Andrea Menghi, Founder di Spiagge.it.

Ad oggi Spiagge.it vanta oltre 1000 stabilimenti balnerari partner sparsi su tutto il territorio nazionale e una market penetration di almeno il 10% in tutte le regioni, con picchi fino al 60% tra Veneto e Friuli-Venezia Giulia. Un successo, questo, garantito dalla pratica gestione delle prenotazioni e dalla possibilità di rispondere a un’esigenza sempre più sentita dai villeggianti: quella di vivere il mare senza stress e senza brutte sorprese anche in caso di programmi dell’ultimo minuto.

“Stiamo lavorando alacremente per offrire un’esperienza utente sempre migliore, sia grazie a nuovi stabilimenti e servizi innovativi, come la recente assicurazione meteo, sia aggiornando il nostro portale e la nostra app per rispondere al meglio alle richieste dei gestori – che, in vista di una stagione che si preannuncia molto positiva, non vedono l’ora di aprire – e degli utenti, che sempre più spesso si rivolgono al web quando arriva il momento di cercare e di prenotare l’ombrellone”, conclude Gabriele Greco, CEO di Spiagge.it.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments