NAPOLI – Tramontano, storica azienda emblema della pelletteria “Made in Napoli”, parte del Gruppo Adler, dà il via a un progetto di rinnovo del brand, a cominciare dal restyling dello store di via Chiaia a Napoli. L’iniziativa fa parte di un percorso di sviluppo che vede in programma, nei prossimi mesi, l’apertura di nuove sedi in importanti città italiane, tra cui Milano, la capitale della moda italiana. Tramontano rappresenta, infatti, l’essenza della storia artigianale e dello stile che Napoli vuole comunicare al mondo, mantenendo sempre un profondo legame con il territorio.

“Crediamo che questo periodo di crisi, causato dalla pandemia globale, possa rappresentare un’opportunità di rilancio. Per questo, stiamo cogliendo l’occasione di questo rallentamento forzato per ridefinire l’immagine di un brand storico della tradizione manifatturiera napoletana, nella lavorazione del cuoio e della pelle, come Tramontano. Già oltre 100 anni fa erano chiare la vocazione e le potenzialità di questa grande azienda”. È quanto dichiara Achille Scudieri, CEO di Tramontano.

Anche il management cresce: la direzione stilistica è stata affidata alla designer Giulia Venturi, che porterà avanti il percorso di evoluzione creativa del marchio, bilanciando i valori storici della tradizione con la contemporaneità e affiancando ai modelli classici nuovi prodotti rivolti ai giovani.

Una delle prime creazioni frutto di questa nuova linea sarà una borsa dedicata a Procida: un tributo della sapienza artigianale di Tramontano alla recente nomina dell’isola a Capitale della Cultura 2022. Un prodotto che, come nella tradizione del brand, rappresenta il legame intrinseco con il territorio partenopeo e la città di Napoli, dove la sua storia ha avuto origine nel 1865. L’immagine delle Isole è, infatti, già ben rappresentata nell’iconica borsa “Panorama”, che si ispira alla rappresentazione del Golfo di Napoli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments