NAPOLI – “L’impegno civico dei ragazzi di un quartiere difficile come Forcella a Napoli è la chiave per superare questo momento di emergenza sanitaria e soprattutto socio-economica. L’associazione “Annalisa Durante” è megafono di tanti giovani che non si arrendono e che continuano a battersi per la legalità. Grazie alla loro adesione ai programmi gestiti dall’Agenzia Giovani, i valori di una Europa attiva sul territorio e per la comunità entrano nei vicoli della città”.

Questo il commento di Domenico De Maio, direttore generale dell’Agenzia Nazionale per i Giovani, intervenuto oggi pomeriggio alla presentazione del progetto “Angeli del cittadino per Forcella” finanziato dall’Agenzia con fondi del programma del “Corpo Europeo di Solidarietà”. Obiettivo dell’iniziativa è quello di educare la comunità di Forcella ai valori della cittadinanza e della legalità e a coinvolgerla nella partecipazione attiva volta al miglioramento del proprio territorio, iniziando dai bambini e dai giovani.

Al termine dell’incontro sono state consegnate oltre 200 mascherine chirurgiche con il logo del progetto, delle 600 totali previste, ai commercianti del quartiere Forcella, 2 per famiglia per adulti ed 1 per ogni bambino.

Agenzia Nazionale per i Giovani

L’Agenzia Nazionale per i Giovani è un ente governativo, vigilato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dalla Commissione Europea, istituito dal Parlamento italiano in attuazione della Decisione 1719/2006/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio d’Europa. Gestisce in Italia i programmi europei Erasmus+ e Corpo Europeo di Solidarietà e iniziative di concerto con il Governo con risorse nazionali del fondo Politiche Giovanili. Offre ai ragazzi dai 13 ai 30 anni opportunità ed occasioni in tema di mobilità, formazione, educazione, volontariato e scambio. In un mercato del lavoro in continua evoluzione l’acquisizione di competenze non formali attraverso la partecipazione a progetti di scambio, solidarietà o attività di volontariato rende i ragazzi più spendibili nel mercato del lavoro, migliorando così la loro occupabilità. L’Agenzia, attraverso i programmi europei che gestisce, risponde in particolare a questa esigenza.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments