A Napoli il II congresso di Reumatologia della Campania

0
reumatologia

NAPOLI – Si è giunti alla seconda edizione del Congresso di Reumatologia della Campania: Comunicare Oggi, fortemente ampliato, dopo l’interesse suscitato anche fuori dalla regione. Leitmotiv sarà la medicina di precisione: prevenzione, terapia mirata, nonché personalizzata, che consente di applicare ad personam le scelte terapeutiche, tenendo conto della variabilità genetica, del contesto e dell’ambiente in cui vivono le varie persone. Verranno illustrati i risultati dei progetti e delle attività di ricerca, in campo diagnostico e terapeutico prefissati nella precedente edizione.

Come lo scorso anno, sede del Congresso sarà Villa Doria D’Angri, con Responsabile del Comitato Scientifico, Giovanna Cuomo, Professore di Reumatologia, presso l’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, seguita dagli altri membri: Angelo Pucino, Specialista ambulatoriale di Reumatologia, Asl Napoli 1 Centro; Romualdo Russo, Responsabile UOS di Reumatologia, Azienda Ospedaliera “Antonio Cardarelli” di Napoli; Stefano Stisi, Direttore UOC di Reumatologia, Azienda Ospedaliera “Gaetano Rummo” di Benevento ed Enrico Tirri, Responsabile UOSD di Reumatologia, Asl Napoli 1 Centro, Ospedale “San Giovanni Bosco” di Napoli.

Questo anno il congresso avrà anche un’importante presenza di fama internazionale: il reumatologo tunisino Leith Zakraoui, nonché il collegamento, per giovedì 28 marzo e sabato 30 marzo, con il prof. Maurizio Cutolo da Palma de Maiorca, “inviato speciale” al Targeted Therapies Meeting 2019, evento internazionale sulle nuove opportunità di cura. Altri importanti testimonianze scientifiche verranno dalla Svizzera con il Dr Iudici, dall’Inghilterra con il Prof Del Galdo e da giovani ricercatori, la D.ssa Pucino.

E’ stata ampliata a diversi altri specialisti e agli infermieri la possibilità di prendere parte ai lavori congressuali, e, poiché ogni realtà necessita di informazioni specifiche, sono state organizzati: sessioni scientifiche, corsi teorico-pratici per i medici, per gli infermieri, per la medicina fisica e riabilitazione, nonché spazi specifici di incontri con gli esperti (Meet the expert), dedicati ai pazienti e alle associazioni. Sottolineiamo quelli dedicati al dolore, alla medicina estetica e la terapia con i farmaci biologici, gli incontri con i podologi (spondiloartriti e artrite reumatoide) con counselor e psicologi. Sono stati inclusi, inoltre, l’alimentazione, come terapia ausiliaria, e l’attività fisica, con la partecipazione di nutrizionisti e fisioterapisti.

La presenza dei pazienti al Congresso, costituisce un aspetto importante per l’aderenza alla terapia, perché la terapia medica richiede che ci sia un loro coinvolgimento, soprattutto nella comprensione della propria patologia, del proprio stato di malattia, del come procedere nella terapia. Tutto ciò assicura migliori risultati clinici e una qualità di vita migliore per i pazienti.
Una proposta formativa ampliata anche per medici di varie specialità e per rispondere alle esigenze di molti giovani che ne hanno fatto richiesta. Alcune tra le branche specialistiche destinatarie: reumatologia, allergologia e immunologia clinica, dermatologia e venereologia, gastroenterologia, ginecologia, medicina fisica e riabilitazione, medicina interna, nefrologia, pediatria, ortopedia, oculistica, infettivologia, ematologia, cardiologia, pneumologia, angiologia, radiologia.

Questo congresso si propone anche di fornire aggiornamenti in merito al clinical management di pazienti reumatologici complessi, con differenti patologie in comorbidità e polifarmacotrattati, informazioni su aspetti specifici in merito alle artriti, all’osteoporosi, alle connettiviti. Uno spazio specifico sarà dedicato alle patologie rare e problematiche specifiche di pazienti reumatologiche donne, medicina di genere per gestire una richiesta di maternità anche in situazioni complesse.

Tra le varie sessioni congressuali, si affiancheranno corsi pratici di capillaroscopia, di ecografia, di infiltrazione eco-guidata, di medicina fisica e riabilitazione, di reumatologia pediatrica, di comunicazione medico-paziente, di dermatologia in ambito reumatologico e di terapia delle ulcere, con ulteriori approfondimenti per gli infermieri in due corsi consecutivi. La possibilità di comunicazione a un pubblico di esperti e di non esperti viene assicurata da un’area interviste continuativa. Ogni informazione è comunque possibile reperirla sul portale del congresso www.congressoreumatologiacampania.org

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami