Immagine

NAPOLI – Venerdì 3 marzo 2017, con inizio alle ore 08:45 – nell’Aula Mediterraneo A.O.R.N. – A. Cardarelli avrà luogo il Convegno: “Le Infezioni nel Politraumatizzato”, dalla ricerca E.N.E.A. un cambiamento di paradigma.

Un momento di alta rilevanza scientifica ed occasione per illustrare il “brevetto” all’uopo registrato, fortemente voluto dal Presidente del Convegno il Dott. Giuseppe Noschese – Direttore Trauma Center A.O.R.N. – A. Cardarelli.In questa giornata verrà presentata un’innovazione per il trattamento delle ferite frutto della ricerca E.N.E.A., la ricerca si è occupata della possibilità di trattare le ferite di qualunque estensione e natura sin dal momento del trauma e fino alla completa guarigione, senza necessità di utilizzazione di presidi istolesivi come i disinfettanti co­munemente usati o antibiotici responsabili della crescente incidenza della resistenza microbica.La ricerca E.N.E.A., data l’elevata efficacia e manegevolez­za del medicamento, ha portato a un brevetto (brevetto n. WO2006/013607 A3 – 48211 BE 2008) ed è diventato un Di­spositivo Medico per uso topico di Classe IIb, regolarmente approvato secondo le regole EU (marchio CE n. 0344), con il nome commerciale di 1 Primary Wound Dressing, che sta dimostrando di essere un rimedio eccellente per la risoluzione delle lesioni traumatiche, specie in condizioni di emergenza, grazie alla semplicità d’uso e al buon esito della chiusura delle ferite (sia come tempi di decorso che come qualità della cicatrice finale).Nella giornata verranno esposti i risultati ottenuti dal Trauma Center del Cardarelli con 1 Primary Wound Dressing, inter­verrà anche la Dr.ssa Fiorella Carnevali – Primo Ricercato­re E.N.E.A. co-inventore del brevetto.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments