Caos_barelle_al_Cardarelli_Foto_Nicola_Clemente_1-2-2

NAPOLI – «L’enorme afflusso di pazienti al nostro pronto soccorso ha reso necessario attivare l’ormai collaudata Unità di Crisi che consente alla direzione strategica di gestire e governare l’emergenza». A parlare è il manager Anna Iervolino, alla guida dell’Azienda ospedaliera Antonio Cardarelli.

L’attivazione automatica dei protocolli definiti per le situazioni d’emergenza e la gestione della situazione grazie al lavoro dell’Unità di Crisi servirà a garantire la continuità assistenziale. Come da protocollo la direzione strategica ha intensificato i contatti con tutte le altre Aziende Ospedaliere chiamate dalla Regione a contribuire per l’individuazione di ulteriori disponibilità di posti letto.

«Lavoriamo per governare l’emergenza e continuare a garantire assistenza a chi si affida a noi. Voglio ringraziare tutto il personale per il lavoro straordinario che continua a garantire e per l’impegno straordinario che viene profuso in giorni di super afflusso. L’obiettivo è ancora una volta quello di tornare nel più breve tempo possibile ad una normale condizione di accoglienza e di lavoro».

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments