file-09278-media

NAPOLI – Arriva da Napoli la speranza di guarigione per un bimbo americano affetto da adrenoleucodistrofia, grave malattia genetica diventata nota anche grazie al film “L’Olio di Lorenzo” di George Miller, del 1992, con Nick Nolte e Susan Sarandon.

Un cordone ombelicale compatibile, donato da una donna campana, è stato rintracciato nella banca del sangue cordonale (BAsco) dell’ospedale pediatrico Pausilipon di Napoli, che ha già provveduto a inviarlo oltreoceano, a una temperatura di -186 gradi, in vista del trapianto. Tutto grazie a una rete di comunicazione che consente alle strutture mediche di tutto il mondo di poter rintracciare cellule staminali compatibili ovunque si trovino.(ANSA)

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments