DE_LUCA_VILLA_BETANIA

NAPOLI – “E’ assurdo che, stando a quanto ha detto il presidente di Villa Betania, Luciano Cirica, non si riesca a far partire i lavori per l’ampliamento dell’ospedale, con la costruzione di una struttura nuova che andrebbe, nei fatti, a sostituire quella esistente, perché la Soprintendenza non rilascia le autorizzazioni necessarie”.

Lo ha detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della Commissione sanità che ha partecipato alla visita del presidente De Luca nell’ospedale evangelico di Ponticelli, incontrando i vertici del nosocomio e tutti i dipendenti, sanitari e non.“Davvero faccio fatica a capire come sia possibile che il progetto per rendere ancor più funzionale e sicura, anche dal punto di vista antisismico, la struttura non possa decollare per la mancanza dell’autorizzazione della Soprintendenza visto che siamo in una zona dove i vincoli dovrebbero essere pressoché inesistenti” ha sottolineato Borrelli per il quale “bene ha fatto il presidente De Luca a impegnarsi personalmente per convocare i rappresentanti della Soprintendenza a un confronto per capire i motivi della mancata autorizzazione”.“Siamo contenti, inoltre, che anche il presidente De Luca, in una delle cliniche dove si praticano meno tagli cesarei, abbia ribadito di portare avanti una vera battaglia contro l’abuso di tagli cesarei che ha portato la Campania ai primi posti in Italia” ha aggiunto il consigliere regionale dei Verdi per il quale “è giusto pensare a equiparare il rimborso dei parti, indipendentemente se cesareo o naturale, o a togliere la convenzione a quelle cliniche dove continuano a esserci percentuali altissime, vicine al 90%, di tagli cesarei, spesso inutili e dettati solo da interessi di medici e dirigenti e non certo da esigenze di salvaguardare la vita di mamma e bambino”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments