NAPOLI – E’ stato sotto scritto questa mattina nella sede della Curia Arcivescovile di Napoli il progetto “Convergenze di Medicina Solidale.

A sottoscrivere il protocollo d’intesa il Cardianle Sepe, la fondazione in Nome della Vita Onlus, l’azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale Santobono Pausillipon e l’associazione Mass.

Il progetto prevede la possibilità per le famiglie di poter seguire la degenza dei propri figli a distanza monitorando h 24 tutte le terapie e le cure. Il Cardinalke Sepe entusiasta esalta il ruolo della terotecnologia.

Un progetto fortemente voluto dal Santobono che non servirà solo ai piccoli pazienti cvovid così la dottoressa Annamaria Minicucci.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments