Riganti

NAPOLI – “La sanità che cambia: l’innovazione a supporto dell’appropriatezza” è il titolo del convegno che si svolgerà venerdì 17 febbraio a Napoli presso la aula magna del centro congressi della Federico II in via Partenope 36. “L’assetto di governance sanitaria che si sta delineando in questi anni impone il confronto tra i diversi attori del sistema.

La realtà che muta, la relazione che intercorre tra Sanità e welfare, la sostenibilità economico finanziaria sono al centro dei dibattiti. La riallocazione delle risorse si rende necessaria al fine di poter adeguatamente sostenere l’innovazione tecnologica e farmaceutica in aree ad alto impatto economico sociale come quella cardiovascolare”, dichiara Carla Riganti, responsabile scientifico dell’evento. I diritti dei pazienti, la privacy, il rapporto con i medici e gli ospedali pubblici e privati, i livelli essenziali di assistenza, la selezione e l’uso di dispositivi medici e farmaci costo efficaci, sono il core centrale di un sistema sanitario che voglia rispondere ai bisogni di salute dei cittadini. La ricerca, l’evidenza scientifica sono e debbono essere il filo rosso di ogni applicazione clinica, la condivisione e l’alleanza terapeutica il collante della condotta in ambito sanitario. In questo scenario complesso e avvincente si pone l’evento scientifico che vuole essere un momento di incontro e confronto tra clinici, farmacisti, manager e istituzioni al fine di condividere un percorso di salute, gestione e formazione. Alla manifestazione interverranno tra gli altri Gaetano D’Onofrio, Sabino De Placido, Bruno Trimarco, Paolo Calabrò, Attilio Bianchi, Adriano Vercelloni, Maurizio Santomauro, Annamaria Colao e Nicola Ferrara. Lettura magistrale del presidente dell’Istituto nazionale di Sanità Walter Gualtiero Ricciardi. Presenti istituzioni come Claudio D’Amario, Joseph Polimeni, Antonella Guida, Ugo Trama, Luigi Califano. 

 

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments