NAPOLI – L’asma è un problema respiratorio che intacca le vie aeree, non permettendo il normale ricambio tra ossigeno e anidride carbonica. Questo accade perché si verifica un’infiammazione dei bronchi che ostacola il passaggio dell’aria fino agli alveoli polmonari. Un soggetto affetto da asma può avere diversi sintomi, come ad esempio difficoltà respiratoria, tosse cronica, senso di pesantezza al torace o respiro sibilante. L’asma si può presentare soprattutto in specifici periodi stagionali, durante le ore notturne, a seguito dell’esposizione a qualche tipo di allergene o dopo un particolare sforzo fisico.

Più di 2 milioni e mezzo di italiani con l’asma, circa 30.000 in Campania
Sulla base degli ultimi dati raccolti, si stima che sia circa il 4,5% della popolazione italiana a soffrire di asma, ovvero circa 2,6 milioni di persone. Il 10% di tutti coloro che soffrono di asma, lo sviluppano in forma grave, ciò significa che deve essere curato in modo adeguato e a volte può essere addirittura invalidante, provocando delle apnee notturne o ricoveri frequenti in ospedale. Inoltre, un terzo dei pazienti affetti da asma grave sono giovani con un’età che non supera i 14 anni.

Nella regione Campania i soggetti che soffrono di asma allergica grave sono circa 30.000 e solo nella città di Napoli se ne arrivano a contare quasi 5 mila casi. Negli ultimi anni sembra che questa patologia sia aumentata a dismisura a causa di un non corretto controllo dei primi sintomi o addirittura una non curanza nel prevenire ed evitare l’esposizione all’allergene che provoca tale infiammazione.

Cura dell’asma con terapia farmacologica
Tanti anni di studio nel campo medico hanno portato alla scoperta di soluzioni di tipo farmaceutico per contrastare l’asma allergico. I farmaci acquistabili oggi non possono debellare la patologia, ma possono ridurne i sintomi, soprattutto quando il soggetto è affetto da una forma grave di asma che lo costringe a cambiare il proprio stile di vita. Per sapere nel dettaglio tutti i rimedi contro l’allergia si può consultare una guida online dove trovare tanti consigli per trattare i diversi sintomi.

Spesso, quando si riesce a scovare il fattore che scatena l’asma, il paziente può prevenire il manifestarsi del disturbo assumendo il farmaco ancor prima che si verifichi la crisi respiratoria. I farmaci che permettono di intervenire tempestivamente contro la patologia si dividono in due classi: da un lato ci sono quelli che aiutano a dilatare le vie respiratorie, mentre dall’altro ci sono quelli che riducono l’infiammazione.

Il ruolo della vitamina D contro asma e allergia
I principi curativi della vitamina D sono sempre stati noti e oggi arriva la conferma degli esperti che questa straordinaria vitamina, non solo rafforza le ossa e aiuta l’organismo a prevenire malattie come l’osteoporosi e il rachitismo, ma sembra avere degli effetti postivi anche nel contrastare la comparsa di allergie e l’insorgere dell’asma. È necessario assumere la vitamina D sin dall’infanzia per un corretto sviluppo osseo e in particolar modo per avere un sistema immunitario forte. Con l’assunzione della vitamina D non si possono debellare del tutto l’asma e l’allergia, ma si possono ridurre notevolmente gli episodi del loro manifestarsi.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments