NAPOLI – Nella mattinata del 23 aprile negli ospedali Cotugno di Napoli, Ruggi di Salerno, Moscati di Avellino e all’ospedale di Caserta sono state montate le prime camere di bio-contenimento.

Dopo una dovuta formazione sul corretto utilizzo al personale sanitario, le camere di bio-contenimento andranno in funzione entro lunedì 4 maggio.

“Si tratta di strutture in grado di garantire un‘alta protezione dal contagio, al personale sanitario e ai pazienti, isolando i casi sospetti.

La sanità campana sta dando il meglio di sé nonostante i problemi storici di mancanza di fondi dimostrando quanta qualità efficienza ci sia nel mezzogiorno” –sono state le parole del Consigliere Regionale dei Verdi e membro della commissione sanità Francesco Emilio Borrelli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments