NAPOLI – Si è recentemente appreso della complessiva spesa di oltre 3 milioni di Euro per la realizzazione di lavori edili relativi al centro dei trapianti dell’ospedale Monaldi di Napoli. Eppure i lavori per il futuro reparto non sono stati neppure avviati, né è stata realizzata la promessa subintensiva di supporto.

Nel frattempo sono attualmente ricoverati ben 5 pazienti adolescenti che continuano a trovare “chiuse” le porte della terapia intensiva pediatrica senza alcuna fondata ragione.

Conseguentemente i giovani che ne abbiano necessità devono essere ricoverati in box “al bisogno” nella terapia intensiva per adulti, luogo non idoneo dal punto di vista sanitario a far fronte adeguatamente alle esigenze dei pazienti di quell’età.

Ci auguriamo tutto ciò non ricalchi ancora impunite conflittualità interne che pure il Ministero della Salute aveva indicato venissero superate.

Si attende inoltre la verifica biennale della qualità’ e dei risultati delle attività di trapianto ed il rinnovo dell’autorizzazione regionale secondo tutti gli standard di legge che garantiscano ai cittadini qualità e sicurezza dell’attività trapiantologica.

Federconsumatori Campania chiede con urgenza:

· Il completamento dell’autorizzazione regionale nel rispetto di tutti gli standard di Legge circa qualità e sicurezza dell’attività trapiantologica;

· l’immediata apertura della terapia intensiva pediatrica.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments