NAPOLI –  Nascerà a Scampia, presso il nuovo polo dell’Università Federico II-Scuola di Medicina e Chirurgia, la PharmaTech Academy, prima in Italia dedicata ai farmaci RNA. Già aperto il bando: trenta laureati magistrali frequenteranno l’accademia per otto mesi, da novembre 2023 a giugno 2024, e 1200 ore totali.

Possono partecipare al bando (scadenza 30 settembre) i laureati magistrali in Biologia, Biotecnologie Industriali, Biotecnologie Mediche, Farmaceutiche e Veterinarie, Farmacia e Farmacia industriale, Ingegneria Biomedica, Ingegneria Chimica, Medicina e Chirurgia, Medicina Veterinaria, Scienze Chimiche, Chimica Industriale. La selezione avverrà per titoli e prova orale volta a valutare il profilo culturale, la motivazione, le capacità cognitive, realizzative e relazionali dei candidati nonché la conoscenza della lingua inglese.

“La prima Academy italiana del Pharma formerà una generazione di figure professionali altamente qualificate, pronte a lavorare in ambiti chiave della ricerca e produzione di farmaci a RNA e nella terapia genica”, sottolinea Angela Zampella, direttore del Dipartimento di Farmacia e Responsabile Scientifico per Federico II del progetto PNRR «National Center for Gene Therapy and Drugs based on RNA Technology»“Un’iniziativa ambiziosa che è parte integrante del progetto PNRR, con l’Università di Padova quale soggetto promotore e realizzato dall’Università Federico II in qualità di spoke per la tematica «Platforms for RNA/DNA delivery». Il National Center riunisce circa cinquanta prestigiosi partner, sia enti pubblici che privati, distribuiti sull’intero territorio nazionale e siamo orgogliosi di essere la prima scelta per l’affidamento di questo importante progetto”.

L’esperienza formativa prevederà attività per l’intero arco della giornata presso il Polo Federico II a Scampia, basandosi su un approccio teorico-pratico della didattica, dove gli studenti si confronteranno con sfide reali offerte dalle aziende coinvolte, e su sessioni di workshop incentrate su temi molto specifici relative al mercato del lavoro.

“Il corso si dividerà in tre fasi: formazione soft skills, formazione verticale sui farmaci e aspetto pratico articolato su laboratori di alta formazione e tirocini”, spiega Bruno Catalanotti, docente di Chimica Farmaceutica Biotecnologica della Federico II e coordinatore dell’iniziativa. L’obiettivo è quello di creare a Napoli un’esperienza formativa unica nel modo farmaceutico biotecnologico. Un percorso di studio immersivo, co-progettato con le aziende partner per completare la preparazione accademica dei neo-laureati con competenze altamente professionalizzanti sia di natura personale che tecnica.”

L’Academy troverà sede al secondo piano del Complesso di Scampia, circa 900 mq per uno spazio ampio che potrà accogliere fino a 75 studenti. Cambiano anche le aule: non più la tradizionale divisione tra studenti e docente ma lavori di gruppo con tavoli di lavoro. Altri 40 mq saranno destinati a un’area con divanetti, tavoli, una piccola cucina, per una nuova concezione “americana” in linea con gli obiettivi di sostenibilità dell’Ateneo federiciano.

Dunque, una formazione fortemente innovativa, che si avvarrà inoltre di laboratori di tecnologia all’avanguardia messi a disposizione da diversi partner del Centro Nazionale per addestrare i formandi alle moderne tecnologie nel campo della medicina basata sull’RNA e della terapia genica. L’attività pratica sarà potenziata anche attraverso laboratori extended reality, progettati per esperienze di realtà immersiva. “Abbiamo scelto Scampia come naturale prosecuzione di un percorso iniziato dal nostro Ateneo a S. Giovanni con l’Apple Academy anni fa, in una visione di espansione delle attività universitarie di alta formazione presso strutture situate in periferia. Il polo biomedico del nostro Ateneo insiste sull’area nord della città. Ci è sembrata la scelta naturale. L’obiettivo è quello di far vivere quella struttura, di portare studenti da tutta Italia a vivere e conoscere Scampia, che è una realtà incredibile, non riconducibile a semplici stereotipi. Un perenne laboratorio di campioni sportivi, di creatività artistica e di impegno nel ‘sociale’. È Napoli. Ci auguriamo di poter contribuire a nuove soluzioni, magari di concerto con altre iniziative come, ad esempio, Restart Scampia del Comune, gli ambulatori che nasceranno nella stessa struttura, il percorso delle farfalle promosso dal Dipartimento di Biologia. Nuove soluzioni orientate ad una ‘normalità’ fatta di trasporti e servizi regolari, piuttosto che un perenne set cinematografico in cui si intersecano fiction e realtà, senza soluzione di continuità”.

Il percorso formativo terminerà con attività di tirocinio presso uno dei partner del National Center.

Per maggiori informazioni

www.unina.it/ateneo/pharmatech_academy

http://www.farmacia.unina.it/pharmatech-academy/presentazione

http://www.farmacia.unina.it/pharmatech-academy/organizzazione

http://www.farmacia.unina.it/pharmatech-academy/ammissione

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments