NOLA- E’ stata archiviata per un difetto di forma la procedura disciplinare di sospensione nei confronti dei tre medici dell’ospedale di Nola dopo la vicenda dei malati distesi sul pavimento.

Lo rende noto la manager dell’Asl Napoli 3 Sud, Antonietta Costantini, ribadendo che sono ancora in corso accertamenti per verificare le responsabilità di quanto accaduto. La richiesta di sospensione, secondo l’ufficio provvedimenti disciplinari, doveva “essere più circostanziata”.“E’ assurdo che, a distanza di un mese da quelle immagini indegne di un Paese civile con i pazienti curati sul pavimento, non si sia ancora capito se e quali responsabilità ci siano state e addirittura si archivia un provvedimento di sospensione perché ci sarebbero errori di forma nella presentazione”.Lo ha detto il presidente del gruppo consiliare Campania libera, Psi e Davvero Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della Commissione sanità, per il quale “i cittadini della Campania, soprattutto quelli che vivono a ridosso dell’ospedale di Nola e potrebbero aver bisogno di quella struttura sanitaria, hanno il diritto di sapere se ci sono responsabilità per quello che è successo e credo che sia necessario unire tutti gli sforzi possibili, anche nelle Commissioni consiliari del Consiglio regionale, per arrivare a capire le ragioni di quello sfacelo”. (ANSA).

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments