cartello san paolo

NAPOLI – “Trovo inaccettabile che in un ospedale come il ‘San Paolo’, centro spoke per l’ortopedia, compaia un cartello prima ufficiale, in seguito ufficioso, che annuncia che la sala operatoria resterà chiusa dal 9 al 29 agosto.

La chiusura per così tanto tempo è assolutamente inidonea a rispettare il protocollo delle 48 ore per le operazioni al femore.

Ho chiesto spiegazioni al direttore della struttura, Vito Rago, che mi ha assicurato che in questo lasso di tempo si è proceduto con sedute operatorie programmate e le emergenze sono sempre state garantite con personale, tra ortopedici e anestesisti, sempre a disposizione.

Tuttavia ritengo che su questa vicenda si debba fare chiarezza con una indagine interna perché sono stati segnalati casi di persone ricoverate, in attesa di essere operate anche di femore, per oltre 20 giorni. Alcune, addirittura, sembrerebbe abbiano scelto altre soluzioni per il ricovero.

Chiederò di fare luce sul cartello dapprima esposto e poi ‘rimangiato’ e se in questo frangente ci siano state attese incompatibili con quelli che sono gli obiettivi che la Regione Campania si è posta per migliorare le prestazioni sanitarie”. Lo ha dichiarato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della commissione Sanità.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments