16996530_1299242960129711_5460791915494299476_n

NAPOLI (di Federica Colucci)- E’ possibile disegnare una medicina gender oriented, protesa cioè a cogliere le differenze di genere rispetto ai processi di salute e malattia?Per rispondere a questa domanda, la Onlus “Campo della Salute” ha organizzato l’innovativa manifestazione  “Eva e Adamo”

che avrà luogo presso il Centro Congressi della Federico II, in via Partenope 36, dal 6 all’8 marzo.Tavole rotonde, simposi e visite mediche orientate alla prevenzione si alterneranno in questa tre giorni dedicata all’approfondimento del contributo della medicina di genere come punto di partenza per una sanità personalizzata, a misura di donne ed uomini.Un convegno aperto non solo al personale sanitario che può attuare una medicina che si basi sull’appropriatezza della diagnosi e della cura in un’ottica di genere, ma anche ai cittadini, invitati a sottoporsi alle visite di prevenzione che si terranno il 6 marzo dalle ore 15 alle ore 19, il 7 marzo dalle ore 10 alle ore 13 e dalle 15 alle 19 e, infine, l’8 marzo dalle ore 10 alle ore 13.  La prof.ssa Annamaria Colao, responsabile scientifico del progetto, spiega che ” l’’obiettivo è far comprendere che gli uomini e le donne, nonostante siano soggetti alle medesime patologie, possono presentare sintomi, progressione delle malattie e risposte ai trattamenti molto diversi tra loro. Da qui la necessità di porre attenzione allo studio del genere, inserendo tale dimensione della medicina in tutte le aree mediche”All’inaugurazione dell’evento hanno partecipato il rettore Gaetano Manfredi, l’Assessore al Welfare del Comune di Napoli Roberta Gaeta, il presidente della Commissione Sanità della Regione Campania Raffaele Topo, il direttore della scuola di medicina della Federico II Luigi Califano, il direttore generale della Asl Napoli 1 Vincenzo Viggiani, il presidente dell’Ordine dei medici Silvestro Scotti,il presidente dell’associazione di promozione sociale Amesci Enrico Maria Borrelli.I bisogni di uomini e donne sono crescenti, differenti e di particolare complessità: riuscire a definirli e sviluppare risposte adeguate è interesse dell’intero Paese.

{youtube}P9hes4UpHSs&feature{/youtube}

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments