Sciopero medici in Campania: camici bianchi a Napoli sotto sede Regione (VIDEO)

0

NAPOLI – No ai tagli, no alle chiusure dei nosocomi, no alle agenzie interinali, no ai concorsi truccati.

Il mondo della sanità questa mattina è sceso in piazza per protestare davanti i canelli della Regione Campania a vai Santa Lucia.

Al centro della manifestazione anche l’impoverimento degli ospedali cittadini a favore del nuovo Ospedale del mare.

In città molti utenti si sono visti proivati di molti ambuklatori e servizi. Un danno anche per la classe medica come sottolineano i sindacati.

“Il Governo ha abbandonato il Servizio sanitario nazionale al proprio destino, per questo ritengo sacrosante le rivendicazioni dei medici che sono scesi in piazza oggi numerosi.

Abbiamo chiesto, e continueremo a farlo, che vengano assegnati più fondi alla sanità per la riduzione del gap tra Nord e Sud del Paese in termine di prestazioni , per l’abolizione del superticket per la riduzione dei tempi delle liste d’attesa e per investire in sicurezza del personale sanitario.

In Aula daremo battaglia per portare a casa questi quattro risultati che sono imprescindibili per una sanità pubblica come quella italiana che deve continuare ad essere tra le prime al mondo.

La carenza di personale in molte strutture sanitarie pubbliche rischia inoltre di causare seri problemi all’utenza.

Un caso su tutti è quello della Campania dove risultano esserci almeno 3mila posizioni vacanti da colmare. Si tratta di una situazione insostenibile per la quale è opportuno intervenire al più presto per evitare ulteriori penalizzazioni per gli ammalati e le loro famiglie”.

Lo ha dichiarato la vicepresidente della Commissione Affari sociali della Camera, Michela Rostan.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments