parco falcone e borsellino

NAPOLI – «Non era assolutamente scontato che si riuscissero a recuperare i circa 3 milioni di euro del programma di riqualificazione Contratto di Quartiere Pianura II. Grazie all’enorme impegno profuso e alla continua a proficua collaborazione tra i nostri uffici tecnici e il Comune di Napoli si è riusciti a centrare un obbiettivo che rappresenta un tassello fondamentale per la riqualificazione di alcune aree disagiate di Pianura».

Così il presidente della IX Municipalità Lorenzo Giannalavigna ha commentato la notizia dello sblocco dei fondi, grazie alla rimodulazione accordata dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che consentirà il recupero di alcuni edifici a destinazione abitativa, la riqualificazione urbana di via Evangelista Torricelli e, soprattutto, la riqualificazione del parco Falcone e Borsellino, un intervento più volte richiesto dai cittadini di Pianura. Il numero uno del parlamentino di Pianura-Soccavo ha precisato:

«Non era per niente scontato che si riuscisse ad ottenere la rimodulazione dei fondi e la loro nuova destinazione. Nella stragrande maggioranza dei casi – ha proseguito Giannalavigna – in questi casi i fondi si perdono. Ci eravamo prefissi fin dal nostro insediamento di riuscire ad ottenere questo risultato e oggi possiamo dire di aver mantenuto la nostra parola. Nonostante le quotidiane difficoltà ad amministrare un territorio complesso come il nostro – continua ancora il presidente della IX Municipalità – siamo riusciti a stabilire una sinergia con il Comune di Napoli e con l’assessore Carmine Piscopo. Un particolare ringraziamento va alla dirigente del nostro servizio tecnico Paola Cerotto che, con la sua caparbietà e la sua testardaggine, ha dato un contributo fondamentale allo sblocco della situazione».

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments