contrassegni H

NAPOLI – Nuovo confronto oggi in commissione Welfare, presieduta da Maria Caniglia, sulle problematiche già evidenziate per il rilascio, presso la sede di Via Salvatore Tommasi, dei contrassegni per la sosta e l’accesso alle ZTL riservati ai portatori di handicap. Sono intervenuti l’assessora al Welfare Roberta Gaeta, Vincenzo Ferrara della Direzione generale e la dirigente del servizio Inclusione sociale, Rosaria Ferone.

Alla riunione odierna erano stati invitati anche il comandante della Polizia Locale e il dirigente del servizio Mobilità, la loro assenza è stata registrata con rammarico dalla presidente Caniglia che auspicava invece un momento di confronto per riuscire ad individuare le giuste soluzioni per decongestionare un servizio così importante per i cittadini portatori di handicap.

Vincenzo Ferrara della Direzione Generale ha illustrato una soluzione “tampone” che recepisce le proposte fornite in Commissione nel corso delle precedenti riunioni.

Nel breve periodo si prevede una separazione dei servizi di front-office e di back-office: i primi verranno decentrati nelle dieci Municipalità, dove sarà possibile consegnare le pratiche e ritirare i contrassegni alla fine dell’istruttoria, che invece resterà in carico al back-office presso la sede di Via Tommasi.

E’ prevista una riunione il prossimo 19 ottobre tra l’assessora Clemente, il Direttore generale e i presidenti e direttori delle Municipalità, per verificare la possibilità di far partire il servizio dal 1 novembre 2018. Nel medio periodo (entro al massimo 4 mesi) si procederà invece, grazie ai fondi del Pon Metro – progetto Potess, a dematerializzare l’intera procedura: i cittadini potranno quindi effettuare le loro richieste online e ritirare il contrassegno presso le Municipalità o, eventualmente, presso i Caf.

L’assessora Gaeta ha ringraziato la Commissione per gli approfondimenti svolti, per un tema da sempre al centro delle azioni dell’Assessorato che riguarda le pari opportunità di accesso per tutti i cittadini ai servizi del Comune.

Tenendo conto che la soluzione ideale del problema dovrebbe prevedere la presa in carico del servizio da parte della Mobilità Sostenibile ed il suo decentramento presso le Municipalità, l’Assessora ha evidenziato che la soluzione attualmente più ragionevole e praticabile è quella illustrata oggi, e ha ipotizzato – nelle more dell’avvio del servizio da parte delle Municipalità – un coinvolgimento del personale ANM, già impegnato presso gli uffici municipali per il rilascio dei permessi di sosta.

Si tratta di un intervento ad horas che consentirebbe nell’immediato di decongestionare gli uffici di Via Tommasi, un’ipotesi che verrà approfondita nel pomeriggio con i rappresentanti dell’azienda.
La presidente Caniglia ha espresso soddisfazione per il recepimento, nella riorganizzazione illustrata oggi, delle proposte formulate in Commissione, in particolare da parte delle consigliere Marta Matano (Movimento 5 Stelle) e Alessia Quaglietta (Partito Democratico). Importante per il consigliere Andrea Santoro (Misto – Fratelli d’Italia) che sia stata accolta la richiesta della Commissione di decentrare il servizio nelle Municipalità e, per il consigliere Vincenzo Moretto (Prima Napoli), è auspicabile che ANM accolga la proposta illustrata dall’Assessora, per consentire di poter fruire di un migliore servizio nel minor tempo possibile.

La Commissione tornerà ad aggiornarsi sulla questione la prossima settimana, dopo che saranno noti gli esiti del confronto con ANM e con le Municipalità.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments