francesco-emilio-borrelli

NAPOLI – In Regione Campania è stato approvato il collegato alla finanziaria che contiene quattro provvedimenti proposti dal Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli ha presentato:

-PULIZIA STRAORDINARIA LAGHI FLEGREI

Con l’emendamento viene riconosciuta la necessità e l’urgenza, anche in vista dell’approssimarsi della stagione estiva e del flusso turistico atteso per Procida Capitale della Cultura, di una pulizia straordinaria dei laghi Flegrei (Averno, Lucrino, Miseno, Fusaro e Patria). Lo stanziamento complessivo è di 300.000 euro per tre anni, e a breve saranno disponibili per gli enti direttamente interessati i primi 150.000 euro finalizzati per la pulizia ed il corretto smaltimento dei rifiuti. Altre due tranche di 100.000 e 50.000 euro saranno disponibili del 2022 e 2023.

-DIVIETO DETENZIONE ANIMALI ALLA CATENA

Con l’emendamento approvato si prevede una sanzione da 300 a 2.000 euro per chi detiene i cani o altri animali d’affezione alla catena o ad altro strumento di contenzione similare.

Il divieto è già previsto dalla vigente legge (art, 9, comma 3 della legge regionale 3/2019) ma era rimasta solo una norma di principio non essendo fornita della sanzione a carico dei contravventori.

-PATRIMONIO LINGUISTICO NAPOLETANO

Per valorizzare iniziative di studio e ricerca sulla salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio linguistico napoletano vengono stanziati 100.000 euro. Nell’ottobre del 2019, su proposta del consigliere Borrelli, fu approvata la legge regionale n.14 sulla valorizzazione del patrimonio della lingua napoletana con l’istituzione, presso il Consiglio regionale, di un Comitato scientifico.

-REGOLAMENTAZIONE DEL FOTOVOLTAICO SU SUOLO

Al fine di tutelare l’agricoltura di qualità, il paesaggio e la biodiversità la Giunta regionale della Campania, entro centottanta giorni dall’entrata in vigore della presente legge, adotta un Regolamento regionale per la disciplina dell’installazione di impianti fotovoltaici su suolo.
Da alcuni mesi in Regione Campania si registra una discreta domanda di autorizzazione per progetti relativi alla realizzazione di impianti fotovoltaici su suolo. Si tratta di progetti spesso presentati da sviluppatori che poi cederebbero, in caso di autorizzazione, il progetto “chiavi in mano” a grandi operatori del settore energetico. La taglia media di tali impianti è di circa trenta ettari di superficie ed i suoli interessati sono per lo più suoli agricoli o suoli localizzati in aree industriali esistenti ma che ad oggi hanno registrato bassissima domanda di insediamento.

Le normative comunitarie e nazionali incentivano molto la realizzazione degli impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili. La necessità di raggiungere gli obiettivi fissati per l’Italia in questo campo a livello comunitario, e la fortissima riduzione dei costi di acquisto dei moduli fotovoltaici hanno creato i presupposti per un forte impulso alla progettazione di impianti di produzione di energia elettrica con tecnologia fotovoltaica.

Si ritiene opportuno che la Regione Campania si doti per tempo di un regolamento che, nel rispetto delle normative comunitarie e nazionali per la realizzazione degli impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili, e della necessità di raggiungere gli obiettivi fissati per l’Italia in questo campo a livello comunitario, riesca però a conciliare anche le esigenze di tutela dell’agricoltura di qualità, del paesaggio e della biodiversità.

“L’aula si è mostrata favorevole a queste nostre proposte che hanno come obiettivo quello di salvaguardare l‘ambiente, i diritti degli animali, lo sviluppo ecosostenibile delle rinnovabili e la cultura partenopea”- ha dichiarato Borrelli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments