Bagnoli_111211

NAPOLI – Si è riunita la Cabina di Regia per la presentazione dell’Accordo tra il Commissario Straordinario di Governo, il Comune di Napoli e Invitalia per “la realizzazione dell’adeguamento Arena Sant’Antonio e relativi scarichi a mare e urbanizzazioni primarie del sito di rilevante interesse nazionale Bagnoli-Coroglio”.
I principali punti dell’Accordo riguardano la progettazione, l’approvazione e l’attuazione degli interventi idrici relativi all’adeguamento del collettore dell’Arena Sant’Antonio e dei suoi scarichi a mare, insieme con la realizzazione di altri interventi infrastrutturali di urbanizzazione primaria che avranno ricadute importanti non solo sull’area SIN ma sull’intera area Occidentale e sulla bonifica delle acque marine.
Gli interventi disciplinati dall’Accordo e descritti nel Progetto di Fattibilità Tecnico Economica Infrastrutture e Servizi riguardano nello specifico, per il collettore Arena Sant’Antonio: l’eliminazione degli scarichi nell’Emissario di Cuma dal collettore Arena Sant’Antonio e dalla collettrice Pianura, la realizzazione del nuovo tracciato interrato del collettore Arena Sant’Antonio, l’interramento del Collettore Arena Sant’Antonio nel tratto interno all’area SIN Bagnoli Coroglio, la realizzazione della condotta premente per il rilancio dei reflui all’emissario di Cuma, la realizzazione del nuovo impianto di trattamento acque di falda ed opere accessorie di adduzione e scarico. Le opere di urbanizzazione riguardano la rete idrica di collettamento delle acque reflue e acque meteoriche, la rete idropotabile, la rete TLC in fibra ottica, la rete di viabilità primaria con relativi sottoservizi, e la realizzazione di infrastrutture di supporto al funzionamento del Turtle Point .
L’Accordo disciplina le modalità di realizzazione dei suddetti interventi all’interno del SIN e nelle aree esterne ad esso in un’ottica di massima integrazione con le infrastrutture esistenti, al fine di assicurare l’accessibilità alle risorse locali dell’area (risorse idriche, marine, ambientali etc..) e procedere agli obiettivi di risanamento ambientale e di rigenerazione urbana previsti dal PRARU.
L’Accordo è stato siglato dal Commissario di Governo Floro Flores, dal Sindaco di Napoli Luigi de Magistris e dall’Amministratore Delegato di Invitalia Domenico Arcuri. Per il Comune di Napoli erano presenti alla Cabina di regia anche l’Assessore all’Urbanistica Carmine Piscopo e l’Assessore all’Ambiente Raffaele del Giudice.
Nel corso della riunione il Commissario Floro Flores e Invitalia hanno poi reso ulteriori aggiornamenti sullo stato di avanzamento relativo alle bonifiche in corso e allo stato della progettazione del Piano di Risanamento Ambientale e Rigenerazione Urbanistica del SIN Bagnoli-Coroglio.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments