NAPOLI – “Chi rompe paga e i cocci sono suoi. Mai come in questo caso il detto popolare è sacrosanto. Il danno a carico della collettività procurato dalle violenze e dai danneggiamenti accaduti nel carcere di Poggioreale ammonta a 2,3 milioni di euro. Questa cifra sia recuperata attraverso il pignoramento, il sequestro o prelievo della remunerazione dovuta agli internati e agli imputati del danno arrecato alle cose mobili o immobili dell’amministrazione penitenziaria. Di certo non era pensabile che fossero ancora una volta i cittadini onesti a pagare questo piano criminale finalizzato ad uscire anzitempo dalla galera. Altro che indulto e amnistia, bisogna aumentare la pena a questi delinquenti. Sia negato ogni beneficio o sconto di pena e siano altresì condannati a ripagare tutto. Nessuna indulgenza verso questi criminali e approfittatori”. Lo ha dichiarato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli.

1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
lisa graza
14/03/2020 21:55

Sei propio una merda.
Non tutti sono dei mafiosi anzi il vero mafioso sei te a parlare cosi, hanno paura ad ammalarsi non cie igene ne sanita la dentro
Avete un sistema che fa schifo .conosco una ragazza che a rubato una tavoleta di cioccoalto milka e lianno dato 6 mesi capisco capisco non si ruba ma 6 mesi per un cioccolato.ed un amico 2 anni e 7 mesi per un reato che non a comesso con una figlia disabile. Maledetti spero che vi prendete il coronavirus bastardi giustizzia di merda