NAPOLI – La programmazione e l’attuazione del Piano Turistico Regionale proseguono con l’obiettivo di posizionare sempre di più e sempre più efficacemente il grande attrattore “Campania Divina” sul mercato dell’offerta turistica nazionale ed internazionale. Lo ha ribadito, l’assessore al Turismo Felice Casucci, intervenendo in collegamento con la fiera TTG Travel Experience in corso a Rimini.

“La nostra azione si fonda su tre grandi asset: enogastronomia, beni culturali e archeologici, patrimonio naturalistico e ambientale, tre veri e propri giacimenti ricchi di bontà, bellezza, storia che caratterizzato tutto il territorio regionale – ha rimarcato l’assessore Casucci. “Il nostro dovere istituzionale è promuoverlo puntando non solo sulle località iconiche già conosciute e frequentate ma facendo emergere tante altre destinazioni ugualmente affascinanti”.

“Mi riferisco alle zone interne – ha sottolineato – ai borghi che custodiscono ricchezze e bellezze non note che rientrano nella progettazione regionale come I Cammini dell’Appia e della via Francigena, il cicloturismo, gli interventi attraverso i bandi Poc a favore di aggregazioni di comuni territorialmente contigui”.

Particolare attenzione è rivolta al saper fare di artisti ed artigiani come testimonia la mostra “Exempla – il Grand Tour del saper fare campano”, in corso a Procida, in occasione dell’anno di Capitale italiana della Cultura.

Attività di respiro internazionale, quella di Procida Capitale richiamata da Luigi Raia, direttore dell’Agenzia Regionale Campania Turismo che intervenendo dalla Fiera di Rimini ha sottolineato: “Il grande progetto Procida Capitale è un esempio virtuoso di come una piccola realtà territoriale isolana può accogliere il turista di prossimità e il viaggiatore internazionale e, al tempo stesso, essere volano e occasione di scoperta di tanti itinerari e destinazioni turistici della nostra regione”.

Lo stand della Regione Campania alla 59esima TTG Travel Experience di Rimini è stato realizzato con il supporto dell’Agenzia regionale Campania Turismo.

Un’area di 600 m² che ospita 75 operatori per la contrattazione commerciale b2b, 20 enti tra associazioni e istituzioni nell’area desk promozionali.

Il settore food and wine è rappresentato da 12 produttori enogastronomici che promuoveranno le eccellenze del paniere campano simbolo di territori vocati alle produzioni di qualità come il Cilento con degustazioni di piatti tipici e i Campi Flegrei rappresentati dallo chef stellato Angelo Carannante.

La chiusura della tre giorni allo stand Campania Divina è affidato al progetto “Pizza Pride” con degustazione di pizza fritta e focaccia preparate con prodotti coltivati su terreni di beni confiscati alla camorra.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments