NAPOLI – La commissione Cultura, presieduta da Elena Coccia, ha incontrato oggi l’assessora alla Cultura Eleonora de Majo e l’assessora alle Attività produttive Rosaria Galiero per discutere della policy di due delle maggiori compagnie crocieristiche attive nel Porto di Napoli, che impedisce, per motivi di sicurezza connessi all’emergenza sanitaria, di effettuare acquisti di prodotti nel corso delle escursioni guidate in città.

Una decisione che ha suscitato il malcontento dei tanti operatori e artigiani del centro storico di Napoli: ai crocieristi è fatto divieto di acquistare prodotti da riportare sulle navi. Una scelta dettata da motivi igienico-sanitari, per proteggere la sicurezza delle navi da crociera e che tuttavia, ha introdotto la presidente Coccia, impone di trovare soluzioni alternative e rinegoziare le policy delle compagnie interessate, perché non è possibile che il tessuto economico della città non tragga benefici dallo scalo dei crocieristi.

L’assessora Eleonora de Majo ha proposto di avviare un confronto e una interlocuzione su un punto così delicato, tenendo conto sia della salute pubblica che di un tessuto economico e produttivo fortemente in difficoltà in questo momento. Da questo punto di vista, ha concluso, il lavoro delle commissioni consiliari Cultura e Attività Produttive potrà essere proficuo per alimentare il dibattito.

È già stata inviata una richiesta ufficiale di chiarimenti alla società MSC, ha precisato l’assessora Rosaria Galiero, e lo stesso si farà per la compagnia Costa Crociere. L’assessora ha chiarito che la policy adottata dalle compagnie è rivolta a tutti gli scali e che sono assolutamente comprensibili le ragioni sanitarie alla base di questa scelta, ma bisogna provare a individuare protocolli più sostenibili che alimentino l’economia circolare nelle città di scalo delle navi da crociera.

Per queste ragioni la presidente Coccia ha proposto un tavolo di confronto presso la Sala dei Baroni, nel quale interverranno le commissioni Cultura e Attività Produttive con i rappresentanti delle compagnie crocieristiche, con l’Autorità Portuale e con gli artigiani del centro storico, per individuare soluzioni che nella massima sicurezza consentano ai crocieristi di effettuare i loro acquisti durante le escursioni.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments