NAPOLI – “Sono qui per stigmatizzare e condannare l’episodio che ha coinvolto due studenti cinesi e per dire che il popolo irpino è vicino a questi ragazzi, lontani dalla proprie famiglie, e al popolo cinese”.

Così dichiara la presidente del Consiglio regionale, Rosetta D’Amelio, incontrando gli studenti del Conservatorio “Domenico Cimarosa” di Avellino, dopo gli episodi di intolleranza e discriminazione a causa del Coronavirus denunciati da una studentessa cinese.

“Ho voluto incontrare questa mattina una delegazione dei circa 90 studenti cinesi del Conservatorio “Cimarosa” di Avellino – racconta D’Amelio – per manifestare la solidarietà mia personale e del Consiglio regionale al loro Paese, al centro di una difficile crisi sanitaria. Un incontro – sottolinea D’Amelio – in sintonia con la visita a una scuola del nostro Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. E’ stata occasione per sottolineare la vicinanza alla comunità di studenti cinesi del Conservatorio, cui siamo grati per aver scelto di formarsi in uno dei luoghi d’eccellenza della musica campana e nazionale, diventando una risorsa per l’economia e la cultura della città di Avellino. E per ribadire – conclude D’Amelio – che l’Irpinia è terra di accoglienza e che, se è necessario attuare la prevenzione ad altissimi livelli, è altrettanto doveroso condannare qualsiasi episodio di discriminazione”.

Gli studenti cinesi frequentano il Conservatorio avellinese sulla base del “Progetto Turandot” stipulato con 27 città della Cina.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments