NAPOLI – L’Unità di Crisi della regione Campania si è riunita per un’analisi dettagliata dei dati epidemiologici in relazione alla possibilità di un ritorno in presenza a scuola al termine delle vacanze natalizie. Sulla base di tale analisi e della relazione che confluirà in un’ordinanza entro la mattinata di domani, è stato deciso che le scuole in Campania riapriranno lunedì 11 gennaio 2020. In tale data potranno tornare in classe gli alunni della scuola dell’infanzia e delle prime due classi della scuola primaria, esattamente com’era prima della chiusura delle scuole per la pausa natalizia. A partire dal 18 gennaio sarà valutata dal punto di vista epidemiologico generale, la possibilità del ritorno in presenza per l’intera scuola primaria, e successivamente, dal 25 gennaio, per la secondaria di primo e secondo grado.

Chiarimento: resta confermato che per quanto riguarda la DAD (Didattica a distanza) anche in Campania le lezioni riprenderanno regolarmente il 7 gennaio.

Nella mattinata odierna si è riunito, in modalità a distanza, il tavolo per la mobilità in previsione della ripresa delle attività didattiche in presenza il 7 gennaio prossimo.
Al tavolo, presieduto dal Prefetto Marco Valentini, hanno preso parte i rappresentanti delle articolazioni territoriali del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e del Ministero dell’Istruzione, dell’Assessorato regionale e dell’Agenzia regionale per la mobilità, della Città Metropolitana di Napoli, nonché del Comune di Napoli unitamente ad alcuni altri Comuni dell’area Metropolitana di Napoli e delle principali aziende di trasporto pubblico.
Nel corso della riunione è stata esaminata la situazione sulla prossima riapertura degli Istituti scolastici superiori di secondo grado.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments