MELITO – Nella mattinata del 23 novembre il covid ha stroncato il sindaco di Melito Antonio Amente.

Amente era medico di base ed ha continuato ad esercitare la professione anche dopo essere stato eletto primo cittadino, inoltre ha continuato a lavorare al servizio della cittadinanza anche dopo essere stato ricoverato in ospedale.

“Politicamente siamo sempre stato degli avversari decisi e duri di Amente ma di fronte a queste tragedie la politica va messa un attimo da parte e ci stringiamo attorno al dolore della famiglia per questa perdita.

Bisogna capire che il covid non guarda in faccia nessuno, che sia ricchi, poveri, medici, primi cittadini o operai il pericolo è sempre dietro l‘angolo e per questo serve attenzione e responsabilità da parte di tutti.”. Sono le parole del Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli insieme a quelle dei responsabili di Europa Verde di Melito Daniele Riccardi e Vincenzo Guarino.

“Apprendo con dolore – ha dichiarato il Sindaco Metropolitan Luigi de Magistris – della morte di un altro amministratore della nostra Città metropolitana.
Antonio Amente è stato sottratto all’affetto della sua famiglia e dei suoi cittadini. Anche a nome di tutto il consiglio Metropolitano esprimiamo il nostro cordoglio e vicinanza alla famiglia”.
“La morte del caro Antonio – ha aggiunto il Vice Sindaco Metropolitano Domenico Marrazzo – priva la nostra terra di una preziosa figura di amministratore e personalmente perdo anche un caro amico”.
Il primo cittadino era positivo al coronavirus ed era stato ricoverano lo scorso 9 novembre presso l’ospedale San Giuliano di Giugliano, in seguito ad una crisi respiratoria. Le sue condizioni di salute sono purtroppo peggiorate, fino al decesso avvenuto nelle ultime ore.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments