NAPOLI – “Mi dicono che i giovani nella movida si scambiano perfino i bicchieri quando stanno lì a bere birra o altri alcolici. Sono comportamenti idioti oltre che masochisti, perché di covid19 si muore”. Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.

“I giovani – ha ribadito il governatore campano – devono sapere che si muore di coronavirus, pensano che sia una stupidaggine ma invece cominciamo ad avere non solo contagi nella fascia giovanile dai 15 anni in su, ma anche persone che vanno in terapia intensiva. Quindi bisogna divertirsi, incontrarsi, godersi l’estate ma tutelare la propria salute e la loro vita. Lo dico in particolare a chi ha una persona anziana, un nonno e una nonna e a chi ha bambini, è il tempo di essere responsabili e se sarà così usciremo da questa situazione drammatica”.

“De Luca è ormai preso da un delirio di onnipotenza, continua ad insultare tutti e se la prende in particolare coi giovani, che definisce idioti. Ci sono certo giovani (e anziani ) idioti, ma generalizzare, come è suo costume, è sbagliato. Qualche giorno fa ho celebrato un matrimonio fra due giovani, belli, allegri, pluri-laureati, già inseriti in un mondo lavorativo che sfrutta le loro capacità, ma questi due ragazzi non demordono e mi hanno confermato che rimangono al Sud, per lottare e costruirsi una famiglia. La ragazza poi mi ha confessato che loro non sono un’eccezione, perché la stragrande maggioranza dei giovani di oggi non è “una gioventù bruciata” non è una “gioventù del reddito di cittadinanza” ma è la “meglio gioventù” che vuole emergere con le proprie virtù. De Luca spera con le sue sparate di rendersi simpatico ma ormai ha stancato e non si rende conto che rasenta il ridicolo”. Queste le parole di Enzo Rivellini, candidato alle elezioni regionali per Fratelli d’Italia.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments