de-magistris-sindaco

NAPOLI – “Un paese in ginocchio per aver messo in ginocchio la sanità pubblica: con un sistema sanitario adeguato ad una nazione come la nostra non vivremmo la situazione di oggi. La mia solidarietà va ai medici, agli infermieri, ai farmacisti e a tutto il personale sanitario che sta combattendo in questi giorni tra mille difficoltà. Adesso non è il momento della polemica: per senso di unità nazionale ora siamo al fianco anche di chi ha smantellato la sanità pubblica. Ma quando supereremo questa emergenza chi è responsabile dovrà pagare”. Lo ha detto il sindaco di Napoli Luigi de Magistris ai microfoni di Mariù Adamo in un’intervista realizzata per Mattina 9, il morning show in onda su Canale 9 – 7 Gold.

“Le politiche regionali e nazionali – ha continuato de Magistris – in questi anni hanno smantellato il Servizio Sanitario Nazionale. Adesso i vari politici si innaffiano la coscienza con un attivismo senza precedenti ma dovremo capire chi ha generato questa situazione. Se oggi avessimo la garanzia di avere posti letto a sufficienza non ci sarebbe stato bisogno di adottare queste misure che mettono in ginocchio l’economia, la cultura, il turismo, la vita sociale e quella ordinaria”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments