NAPOLI – “ L’escalation criminale degli ultimi tempi nel napoletano è sotto gli occhi di tutti. Da ultimo, il danneggiamento ed il furto dei mezzi di lavoro utilizzati da valorosi giornalisti napoletani che nell’area metropolitana della città stavano espletando il doveroso diritto di cronaca. A loro tutta la nostra personale solidarietà. “ lo afferma in una dichiarazione Luigi de Magistris “L’aumento dei crimini e la violenza dei delitti non evidenzia solo un calo di tensione dell’azione del governo sul territorio, in termini di mezzi e personale, ma anche una totale assenza di guida della città metropolitana da parte di un’amministrazione senza concretezza e visione e che non fa della sicurezza urbana e del contrasto alla criminalità una priorità. “ prosegue il Portavoce di Unione popolare

“L’assenza  di incisività del sindaco Manfredi anche nel comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica è uno dei tanti indicatori della inadeguata tenacia e determinazione nella difesa della città. Dopo un anno dalle elezioni comunali è ormai chiaro il ruolo di Manfredi, un commissario governativo normalizzatore, frutto di un laboratorio politico già morto, solo attento a curare alcuni rapporti, ben individuati, di potere all’interno della città.” Conclude l’ex sindaco di Napoli e della città metropolitana
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments