AstraZeneca vaccine will be packaged in Mexico. November 27th, 2020.

SOMMA VESUVIANA – “Nelle ultime 24 ore abbiamo registrato ZERO nuovi positivi. E’ la prima volta che accade e sono particolarmente commosso perché abbiamo lavorato con sacrificio e costanza. Però non voglio fermarmi, anzi punto alla massima sicurezza. Ho chiesto all’Asl di poter fare sul territorio di Somma Vesuviana un AstraDay. In tutta Italia stanno partendo iniziative di Open Day, campagna di vaccinazione di massa in cui i residenti possono vaccinarsi senza limite di età. Aprire le porte a giovani under 30, tanto spesso accusati di condotte irresponsabili, e che invece, durante queste manifestazioni stanno dimostrando fiducia nella scienza e nella medicina andando oltre le fake news su questo o quel vaccino. Si otterrà un duplice effetto: sempre più persone immunizzate, e utilizzo di dosi di AstraZeneca (oggi “Vaxzevria”) che altrimenti rischierebbero di rimanere nei frigo. Poi c’è un altro problema importante: rintracciare e vaccinare gli anziani rimasti senza copertura vaccinale proprio a causa della diffidenza nei confronti di Astrazeneca.

Gli Open day consentirebbero di non rallentare la campagna vaccinate, anzi di accelerare e trasmettere fiducia negli altri. Sono fortemente convinto che solo vaccinando i1 maggior numero di cittadini si uscirà in tempi rapidi dalla pandemia evitando un potenziale rischio varianti”. Lo ha dichiarato poco fa Salvatore Di Sarno, sindaco di Somma Vesuviana nel napoletano che ha inviato una lettera alla dirigenza generale dell’Asl Na 3 Sud.

Somma Vesuviana verso paese Covid Free.

“Non è il momento però di abbassare l’attenzione anche perché si continua a morire anche a Somma Vesuviana dove registriamo la 35 esima vittima. In questo momento abbiamo 90 positivi attivi, dunque un crollo importante del numero riguardante i malati attuali e scende a 169 il numero delle persone in sorveglianza sanitaria, mentre le inoculazioni tra prima e seconda dose sono arrivate a 10.652. Merito delle vaccinazioni ma anche di scelte oculate come quelle sulle riaperture scolastiche e la chiusura delle piazze quando era necessario. Ha funzionato molto bene anche il servizio di Ambulanza Comunale attivato solo ed esclusivamente a Somma Vesuviana e per le persone affette da Covid. Ringrazio i volontari della Misericordia per l’umanità messa in campo e la grande professionalità. Ricordo che il team era formato, nella fase calda di fine 2020, da soccorritori, autista e medico a bordo con mini sala operativa a Palazzo Torino, sede del Municipio. Abbiamo voluto poi riprendere il servizio anche di recente ed i risultati sono stati davvero importanti: vite salvate, anziani mai soli, sicurezza e tranquillità per tutti i cittadini. Adesso, con l’uscita dall’emergenza il servizio non è più attivo. Abbiamo voluto ed ottenuto l’istituzione del Polo Vaccinale sul nostro territorio di Somma Vesuviana che sta funzionando molto bene, grazie alla Caritas, alla Curia di Nola e all’Asl.

Sul fronte scuole abbiamo ottenuto risultati eccellenti. Il nostro Comune è riuscito a tenere le scuole aperte più di altri ed abbiamo anticipato anche decisioni importanti creando un modello basato su turnazioni miste ad interclassi. Sindaco, assessore all’Edilizia Scolastica, assessore alla Pubblica Istruzione, Dirigenti scolastici, genitori, medici di base, pediatri, tutti hanno fatto parte e fanno parte della Task Force Scuole. Abbiamo adeguato e attrezzato uscite secondarie ed aule in modo tale da garantire ingressi separati e rispetto delle norme di sicurezza. Sui sistemi di ricambio d’aria era da parte nostra una valutazione in essere ma su questo tema ci sono scuole di pensiero divergenti. E’ stata invece fondamentale l’opera di manutenzione, avviata dall’Assessore all’Edilizia Scolastica, Salvatore Esposito, già durante tutta l’Estate 2020 ed è stato fondamentale il lavoro di team con i dirigenti scolastici messo in campo da subito dall’allora assessore alla Pubblica Istruzione, Stefano Prisco e continuato dall’attuale assessore alla Pubblica Istruzione, Ciro Cimmino . Le scuole avranno priorità assoluta anche nella nostra programmazione futura con la realizzazione di aule nuove e plessi nuovi a Somma Vesuviana. Non secondario è stato ed è ancora l’aspetto psicologico riguardante soprattutto i ragazzi. Ad inizio pandemia abbiamo subito avviato, grazie all’operato dell’Assessore alle Politiche Sociali, Sergio D’Avino, il Team Psicologia – Emergenza Covid19 che ha avviato centinaia di colloqui e ha assistito ragazzi e famiglie ma anche malati di Covid. Il servizio è ancora attivo. Purtroppo però di Covid si muore ancora e si muore anche a Somma Vesuviana. In queste ore abbiamo registrato la 35 esima vittima. Dunque invito i cittadini a non abbassare la guardia e a rispettare le norme di sicurezza. Da oggi il “coprifuoco” partirà dalle ore 23”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments