Alessandra-Clemente-660x375

NAPOLI – “Sono soddisfatta dello sforzo realizzato di offrire un luogo di sereno e libero confronto sui problemi della città in base al nostro documento “L’Agenda della Fondazione Valenzi” in vista delle prossime elezioni comunali. Come Fondazione ci impegniamo a mantenere vivo il confronto sui temi e sulle proposte per la città, anche dopo l’insediamento del nuovo sindaco di Napoli”.

Lo ha dichiarato la presidente della Fondazione Valenzi Lucia Valenzi in occasione degli ultimi incontri con i candidati a sindaco per il Comune di Napoli, svolti nella sede del Maschio Angioino. Questa mattina a discutere sui temi e le sfide proposti dall’ “Agenda della Fondazione Valenzi”, il documento redatto dall’istituzione intitolata a Maurizio Valenzi, sindaco di Napoli dal 1975 al 1983, era presente la candidata sindaco Alessandra Clemente.

Clemente ha ringraziato la Fondazione Valenzi per l’invito ricevuto a confrontarsi sui temi della città di Napoli e della prossima sindacatura.

La candidata ha affrontato i temi che ritiene essere fondamentali per il futuro di Napoli, tra i quali l’erogazione dei servizi pubblici essenziali, il trasporto pubblico integrato, il rafforzamento della sicurezza pubblica, soprattutto quella notturna, e un equilibrio nella sostenibilità della spesa pubblica.

In conclusione Clemente ha stigmatizzato l’approccio e la visione politica degli altri candidati a sindaco di Napoli, rilevando che un eccessivo numero di liste collegate, come appunto nel caso degli altri candidati, può divenire motivo di paralisi di attività del consiglio comunale nella fase successiva alle elezioni.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments