NAPOLI – Nella mattinata di oggi Europa Verde Campania ha dato vita ad un flash-mob di protesta al G20 Ambiente contro le dichiarazioni del Ministro della transizione ecologica Roberto Cingolani: “La transizione ecologica potrebbe essere un bagno di sangue”.

“Il bagno di sangue sta già avvenendo. Ogni anno milioni di persone muoiono per lo smog, l’inquinamento e per i fenomeni atmosferici estremi causati dai i cambiamenti climatici (generati dall’inquinamento). Continuare ad ignorare il problema, non prevendendo un vero piano di tutela per l’ambiente, è da criminali. Le conseguenze dei disastri causati dall’inquinamento sono tutti i giorni sotto gli occhi di tutti. I potenti della terra, le istituzioni, non posso più continuare a voltare la testa dall’altra parte o, peggio ancora, fare soltanto promesse e chiacchiere. Servono interventi concreti e servono ora. Bisogna cambiare modo di vivere di produrre per salvare il pianeta ed anche la popolazione, dato che ‘ambiente’ vuol dire anche creare lavoro, in tutto il mondo infatti ci sarebbero milioni di posti di lavoro nelle aziende ‘green’. “- è stata la dichiarazione della delegazione di Europa Verde composta dal Consigliere Regionale Francesco Emilio Borrelli; Fiorella Zabatta, copresidente nazionale di Europa Verde; Il consigliere comunale di Portici Franco Santomartino; il consigliere municipale Gianni Caselli; la rappresentate di Castellammare di Stabia Marilena Schiano Lo Moriello; gli attivisti Enzo Vasquez e Rosario Pugliese.

Ai Verdi si è unito al grido di protesta anche una delegazione francese capitanata Jules Grange Gastinel della Sciences Po Aix: “Questa è una lotta per salvare l’ambiente, per lasciare alle generazioni future una città pulita, una terra libera dall’inquinamento, un mondo migliore.”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments