francesco-emilio-borrelli

NAPOLI – “Riteniamo che il prossimo appuntamento elettorale, che coinvolge sia Napoli città sia molti comuni della provincia (oltre agli altri capoluoghi di provincia), sia delicato e importante. Avverrà, infatti, in un momento centrale sia per consolidare alleanze elettorali messe in campo e sperimentate alle ultime regionali sia per delineare una traccia significativa per il prossimo appuntamento politico. Tutto ciò in un clima di grande trasformazione e instabilità politica a livello nazionale.

Non saranno sfide semplici, non possiamo più permetterci la “carta dei desideri” ma saranno necessari dei programmi elettorali validi, concreti e dall’immediato risvolto pratico; dobbiamo mettere in campo una coalizione forte, credibile e unita, rappresentata da un candidato autorevole in grado di rinnovare la fiducia e la stima dei cittadini.

La condizione in cui versa la nostra città è sotto gli occhi di tutti e non sarà un compito semplice, o alla portata di chiunque, risollevarla.

È per queste considerazioni che riteniamo si debba lavorare alla creazione di una coalizione snella ma di sostanza, allargata a forze pronte ad impegnarsi per la città ma allo stesso tempo scevra da aggregazioni meramente elettorali.

L’interesse della comunità deve venire prima di qualsiasi interesse elettorale e soprattutto non può che concretizzarsi in una assoluta e netta discontinuità con l’attuale amministrazione e chi la sostiene. Solo avendo le mani libere da interessi di parte e da impegni con chi ha contribuito a mettere in ginocchio amministrativamente la nostra comunità avremo la certezza di poter risollevare le sorti di Napoli e tutti i tuoi cittadini e cittadine.

Questa è una condizione imprescindibile, se vogliamo che il percorso del centrosinistra napoletano non presenti delle notevoli difficoltà già in partenza.

È lo stesso pensiero e la medesima posizione già espressa nel corso degli incontri per la formazione della coalizione per le regionali.

Riteniamo, quindi, sempre sulla base delle considerazioni brevemente appena espresse, necessario esprimere l’assoluta contrarietà alla presenza del tavolo di confronto di aggregazioni elettorali o delle forze politiche che sono in continuità con l’attuale amministrazione comunale o che, addirittura, la rappresentano.

Sarebbe quanto meno imbarazzante fare un punto politico, e soprattutto iniziare a ragionare su punti programmatici che hanno ad oggetto la città di Napoli, con esponenti partitici o con rappresentanti territoriali che sono attori protagonisti del declino della nostra città e dello stato pietoso in cui versa.

Sulla base di questa posizione politica, e spinti da queste convinzioni, abbiamo recentemente attuato scelte che ci sono anche costate in termini di unità del partito ma che abbiamo ritenuto eticamente fondamentali, di cui non ci siamo mai pentiti e che oggi rivendichiamo con forza.

È sulla base di questi ragionamenti che chiediamo che le presenze al tavolo di lavoro siano frutto di scelte ben ponderate, così come invito gli esponenti degli altri partiti di prendere congiuntamente, nettamente e palesemente, le distanze dal disastroso operato di questa amministrazione comunale, con tutte le decisioni che ne conseguono, a partire dalla scelta delle persone con cui dialogare e con cui costruire un programma di governo, e concretamente di svolta, per Napoli.

Solo così ci incammineremo verso un futuro di unità con una coalizione forte e vincente che riesca innanzitutto a ridare speranza e fiducia alla città e ai napoletani”.- Fiorella Zabatta commissario regionale di Europa Verde Campania

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments