Europee, la Lega sfonda in Campania 19.20%. de Magistris: “E’ ora di creare una alternativa!” (VIDEO)

0

NAPOLI – Il Movimento Cinque Stelle si conferma primo partito in Campania con il 33,86%, ma anche in Campania sfonda la Lega che arriva al 19,20%.

I dati degli scrutini in Campania segnano un’enorme crescita del partito di Salvini che un anno fa, nel collegio Campania 1, si era fermato al 2,89%.

Netto il, calo del M5S, che alle politiche 2018 aveva toccato il 54,13%, mentre rimonta il Pd che passa dal 12% del 2018 al 19%, ma anche in Campania è dietro la Lega, seppur di poco.

Sensibile calo anche per Forza Italia, che si attesta al 13,65%, mentre Fratelli d’Italia porta a casa il 5,82%.

Bassa l’affluenza in Campania, dove è andato alle urne il 47,62% degli elettori. Nella città di Napoli, la Lega di Salvini raccoglie il 12,36% dei voti ed è il terzo partito dietro il Movimento Cinque Stelle, al 39,86% (che in città conferma il suo primato con oltre 400 mila preferenze) e al Pd, che chiude al 23,29%, andando oltre le 200 mila. Lega e Forza Italia divise da poche migliaia di voti.

Raccoglie 142.146 consensi in tutta la circoscrizione dell’Italia meridionale Franco Roberti, candidato del Pd. Roberti, assessore alla Legalità della Regione Campania, è l’ex procuratore nazionale antimafia.

A Napoli, per Roberti sono state espresse 48.788 preferenze. E’ eletto, per la prima volta al Parlamento europeo, con Giosi Ferrandino e Andrea Cozzolino del Pd, per il quale arriva la riconferma.

Primo partito a Napoli e in tutta la Campania, il Movimento 5 stelle vede la riconferma di Piernicola Pedicini, Chiara Maria Gemma, Laura Ferrara.

La Lega porta dalla Campania a Bruxelles Lucia Vuolo e il Valentino Grant.

“Siamo molto soddisfatti del risultato conseguito dalla lista Europa Verde in Campania alle elezioni europee del 26 maggio. Dalle urne emerge che i Verdi campani hanno quasi triplicato le preferenze rispetto al 2014. Abbiamo ottenuto grandi risultati a Napoli e Salerno ma anche nei piccoli centri. Ad esempio a Cusano Mutri, nel Beneventano, siamo andati vicini all’11 percento, ottenendo il miglior riscontro elettorale a livello regionale.

Un ulteriore dato da evidenziare è un forte voto di opinione che rappresenta al meglio il rinnovato fermento ecologista che sta investendo il territorio”.

Lo affermano i portavoce dei Verdi in Campania Vincenzo Peretti e Benedetta Sciannimanica.

“Gli oltre 33mila voti presi nella regione e i circa 5000 voti ottenuti da Luigi Esposito il candidato napoletano alle europee sono rappresentativi di come il risultato elettorale dei Verdi campani senz’altro positivo. Anche a Salerno Giuseppe Ventura ha superato le milleottocento presenze, un dato molto soddisfacente.

Ora l’obiettivo dei Verdi deve essere il prosieguo lungo questa strada, puntando ad aprirsi alle realtà ambientaliste e civiche sul territorio”.

E sul risultato elettorale è intervenuto il sindaco di Napoli de Magistris che afferma: “Vince Salvini e perde Di Maio, il problema ora è creare una alternativa!”

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments